Redazione Paese24.it

Ritardo approvazione Bilancio Consuntivo. Prefetto diffida il Comune di Amendolara

Ritardo approvazione Bilancio Consuntivo. Prefetto diffida il Comune di Amendolara
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Ritardi nell’approvazione del Conto Consuntivo 2018: il Prefetto sollecita l’Amministrazione Comunale di Amendolara a rispettare i tempi previsti dalla normativa vigente e ad adempiere al proprio compito e la Minoranza, per bocca dell’ex sindaco Mario Melfi, ne approfitta per sottolineare, a suo dire, le reiterate “defaillance” dell’esecutivo comunale guidato dal sindaco Antonello Salvatore Ciminelli. In realtà dagli atti diffusi da Mario Melfi a sostegno della propria tesi, risulta che la Prefettura di Cosenza già in data 25 aprile 2019 ha invitato l’esecutivo comunale di Amendolara a disporre, entro 20 giorni, l’approvazione del Rendiconto Finanziario 2018 da parte del Consiglio Comunale. Trascorsi infruttuosamente i 20 giorni S.E. il Prefetto, in data 13 maggio 2019, è tornato a diffidare l’esecutivo comunale a provvedere all’approvazione del Conto Consuntivo entro i prossimi 20 giorni.

Tutto questo al fine di scongiurare, da parte della Prefettura, il ricorso alla procedura prevista dal Comma 2 dell’Art. 141 del TUEL (scioglimento e sospensione dei consigli comunali e provinciali, ndr). «Posso anche capire – ha scritto testualmente Mario Melfi (nella foto) – che sul Bilancio Preventivo debba arrivare puntualmente da 8 anni a questa parte la nota del Sig. Prefetto che ordina all’amministrazione comunale di approvare il Bilancio nei termini stabiliti dalla legge. Posso capire – ha aggiunto Mario Melfi – il solito ritardo, che può essere determinato da tanti fattori, ma arrivare a farsi comunicare dal Sig. Prefetto l’invito ad approvare il Bilancio Consuntivo dell’anno precedente è veramente il colmo. Parliamo infatti – sottolinea l’ex sindaco Melfi chiedendosene il perché – di un esercizio finanziario già consumato, di entrate ed uscite già realizzate, eppure non si riesce a stare nei termini prescritti dalla Legge.  Nè – ipotizza Melfi essendo a conoscenza dello stato dell’arte – i 20 giorni concessi potranno essere rispettati, considerato che ad oggi nessun bilancio consuntivo è stato pubblicato all’Albo Pretorio Digitale, né mi risulta essere stato inviato ai Capigruppo 20 giorni prima come prescrive la normativa. Sono invece certo – ha concluso il consigliere di Minoranza Mario Melfi – che domani si provvederà, tanto ormai in paese – se qualcuno se ne fosse dimenticato –  è tornata la filosofia… “adda passà a nutatta”.

Pino La Rocca

Share Button

One Response to Ritardo approvazione Bilancio Consuntivo. Prefetto diffida il Comune di Amendolara

  1. GIUSEPPE PAGANO 2019/05/15 at 12:27

    Non capisco cosa voglia dire l’ex sindaco Mario Melfi quando parla della filosofia..”adda passà a nuttata”.Conosco invece il disastro provocato al comune di Amendolara sotto la sua guida e per tale motivo farebbe meglio a tacere e dedicarsi a qualcos’altro.Se Amendolara ,oggi ,si trova in queste condizioni di ritardo rispetto ai paesi viciniori una buona parte di responsabilità è sicuramente sua.Sotto la sua guida Amendolara ha accumulato dieci anni di ritardo in tutto.Provasse Lui o chi per lui ha elencare le sue opere.Provasse ,oggi,da consigliere di minoranza a interessarsi a trecentosessanta gradi dei problemi di Amendolara e non solo del ritardo dell’approvazione del Bilancio Consuntivo.Personalmente seguo la filosofia de “il tempo passa” e il signor Mario Melfi sa benissimo che il suo è passato!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *