Redazione Paese24.it

Alto Jonio, approvata legge regionale per la valorizzazione di produzioni tipiche

Alto Jonio, approvata legge regionale per la valorizzazione di produzioni tipiche
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

La legge regionale per la valorizzazione di produzioni tipiche dell’Alto Jonio cosentino ora è realtà. «Nel 2010 – spiegano Rocco Arcaro (di Roseto Capo Spulico) e Domenico Acciardi (di Montegiordano), i promotori della legge – abbiamo raccolto le esigenze del territorio, che chiedeva una proposta organica in grado di racchiudere, al suo interno, le diverse peculiarità territoriali, ambientali e storico-paesaggistiche, con la prospettiva di forme di turismo rispettose dell’ambiente naturale ed integrate con il territorio e le sue realtà socio-economiche». In questa ottica, quindi, ha preso corpo la proposta di legge  “Qualificazione del territorio rurale mediante la valorizzazione di produzioni tipiche – fave e piselli risorsa dell’Alto Jonio Cosentino” che, nello scorso 3 agosto (su proposta del consigliere Fausto Orsomarso), è diventata a tutti gli effetti una legge regionale.

Soddisfatto, ovviamente, il dottor Arcaro, che ha spiegato anche che «è fondamentale il contributo che le diverse “politiche” a favore di questi territori possono dare nel sostenere l’avvio di processi di sviluppo, finalizzati non solo alla conservazione e alla salvaguardia della biodiversità, ma a promuoverne la valorizzazione attraverso un uso sostenibile dal punto di vista ambientale, economico e sociale».

Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *