Redazione Paese24.it

Trebisacce. Fiaccolate e petali di rose per ricordare Santa Rita

Trebisacce. Fiaccolate e petali di rose per ricordare Santa Rita
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

La festa di Santa Rita da Cascia si ripresenta come un’occasione di incontro, di preghiera e di condivisione dei devoti che nei giorni del 21 e 22 maggio, si danno appuntamento presso la parrocchia “Cuore Immacolato della Beata Vergine Maria” dove è custodita la sua Statua per pregare, per cantare e per rinnovare tutti insieme la propria fede nei confronti della… Santa degli Impossibili. Cosìddetta perché ancora oggi, chi ci crede ed ha la fede necessaria, ricorre alla sua intercessione nei casi che sembrano i più disperati. E così Santa Rita da Cascia, “donna, sposa, madre, vedova e monaca – come ha ricordato Papa Francesco – e insieme modello di vita più che mai valido anche oggi”, continua a vegliare sul suo popolo ed a fare miracoli ancora oggi.

Proprio nel giorno della sua festa, infatti, secondo quanto ha riportato la cronaca, avrebbe compiuto un ulteriore miracolo salvando i suoi devoti convenuti nel suo paese natale di Roccaporena dalla corsa sfrenata di un pullman che rischiava di travolgere la processione perché sfuggito al controllo dell’autista. Secondo quanto hanno riferito i media, l’autista sarebbe sceso dal pullman senza azionare il freno a mano. Il pullman avrebbe iniziato la discesa prendendo sempre più velocità ma evitando per miracolo la folla dei pellegrini e finendo in un giardino adiacente, tanto che subito dopo è stata celebrata una Messa di ringraziamento. Certo, nessuno può dire che si sia trattato sicuramente di un miracolo, ma quella corsa solitaria e rocambolesca del pullman lungo la strada del paese natale della Santa che pullulava di fedeli, avrebbe potuto trasformarsi in tragedia.

Così, anche quest’anno a Trebisacce, la sera della vigilia in cui si commemora il “transito” della Santa, sollecitata dalla signora Irma Lauria e dal “gruppo di preghiera” di Santa Rita da lei costituto tanti anni orsono, tanti fedeli devoti provenienti anche da Albidona e Montegiordano, dando vita a ben undici fiaccolate, si sono ritrovati ai piedi della Santa per un intenso momento di preghiera e di condivisione. Stessa cosa nel giorno della sua Festa culminata nella Santa Messa e nella processione per le vie della città al seguito della statua della Santa portata a spalla e inondata di rose rosse e quest’anno conclusasi, per motivi di virtuosa sobrietà, senza i tradizionali fuochi pirotecnici.

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *