Redazione Paese24.it

Saracena digitale, più telecamere di videosorveglianza e antenne wi-fi

Saracena digitale, più telecamere di videosorveglianza e antenne wi-fi
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Sono 40mila euro le risorse impiegate dall’Amministrazione comunale di Saracena, guidata dal sindaco, Renzo Russo, per la realizzazione del sistema di videosorveglianza territoriale (con il posizionamento di 9 telecamere in funzione da oggi) e l’installazione di antenne per la diffusione del sistema wi-fi comunale. Il borgo del Pollino amplia la sua rete di controllo per la sicurezza dei cittadini grazie al fondo del Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari, nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale 2014/2020 ed in coerenza con le previsioni contenute nel Programma stesso utili all’implementazione delle tecnologie informatiche nell’ambito delle pubbliche amministrazioni e l’ampliamento della capacità di fruizione dei servizi digitali da parte dei cittadini, e favorire l’accesso alla fornitura di servizi pubblici on line, con l’obiettivo di colmare il ritardo nell’utilizzo delle tecnologie informatiche.

La misura 7 delle linee di “Interventi per la crescita digitale nelle aree rurali”, infatti, ha come obiettivo quello di sostenere, in alcune aree del territorio regionale, l’implementazione delle tecnologie informatiche nell’ambito delle pubbliche amministrazioni e l’ampliamento della capacità di fruizione dei servizi digitali da parte dei cittadini, nonché favorire l’accesso alla fornitura di servizi pubblici on-line, con l’obiettivo di: velocizzare e rendere trasparenti i processi amministrativi delle pubbliche amministrazioni, sostenendo la piena interattività dei siti web della stessa, al fine aumentandone i servizi fruibili e qualificando quelli presenti.

«Continuiamo nel solco delle buone pratiche – ha commentato il sindaco Russo – per far crescere la comunità e dare slancio e operatività alle cose promesse per il bene comune».

Redazione

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *