Redazione Paese24.it

Vacanze. Calabria e Basilicata le regioni più convenienti in bassa stagione

Vacanze. Calabria e Basilicata le regioni più convenienti in bassa stagione
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Calabria e Basilicata sono le regioni d’Italia più convenienti in bassa stagione. Parola di Holidu, il motore di ricerca per case vacanze con base a Monaco di Baviera, leader a livello mondiale. Da una ricerca effettuata, infatti, è scaturito che fittare un appartamento in Calabria o in Basilicata, nel mese di settembre, costa in media 80 euro a notte in Calabria e 95 euro in Basilicata. Il motore di ricerca ha preso in considerazione appartamenti con una capienza da tre a otto persone.

Più care le vacanze nelle altre regioni dirette concorrenti per una vacanza estiva nel Meridione; e cioè Campania (147 euro), Puglia (100 euro) e Sicilia (98 euro). Dando un’occhiata alle provincie di Calabria e Basilicata, scopriamo come le più convenienti in assoluto, sempre secondo Holidu, e sempre in bassa stagione, risultino Catanzaro (73 euro) e Cosenza (70 euro). Mentre, ed è un paradosso, la provincia di Potenza con i suoi 155 euro di media a notte per un appartamento si ritrova ad essere più cara nella bassa stagione (155 euro) che nella alta (81 euro a notte), risultando la provincia d’Italia più costosa in bassa stagione.

Mentre sia in alta che in bassa stagione in vetta, guardando alle due regioni, troviamo le province di Vibo Valentia (128 euro in alta e 90 in bassa) e Matera (111 in alta e 83 bassa). E le ragioni sono ben note. Nella provincia di Vibo troviamo località turistiche ampiamente riconosciute come Capo Vaticano e Tropea, mentre la città di Matera con il suo riconoscimento a Capitale Europea della Cultura 2019 è salita agli onori della cronaca.

Invece se stringiamo lo zoom soltanto ai capoluoghi di provincia, Cosenza si rivela la città più conveniente sia in alta che in bassa stagione; Matera, la più cara (come si evince dal grafico). Spulciando ancora tra i dati scopriamo che Lamezia Terme e Scalea sono le località meno care di tutto Il Meridione (3^ e 4^ in Italia) in bassa stagione. Nel mese di settembre, quando ancora in Calabria l’estate fa la voce grossa, per fittare un appartamento a Scalea servono 63 euro a notte, a Lamezia ne bastano 58. Scalea si conferma molto vantaggiosa anche in alta stagione con 83 euro a notte, a testimonianza di come in Calabria resti il versante Tirreno a spadroneggiare nelle vacanze estive e dunque di mare. L’Italia in generale, grazie alle offerte economicamente più vantaggiose delle regioni del Sud, per le vacanze estive, si difende bene anche sul campo internazionale, arrivando a proporre prezzi più vantaggiosi rispetto a Spagna, Grecia, Malta. Riescono a mantenere prezzi concorrenziali rispetto al “Bel Paese”, Croazia, Turchia e Albania.

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *