Redazione Paese24.it

Roseto Capo Spulico. Rischia di annegare, bagnino gli salva la vita

Roseto Capo Spulico. Rischia di annegare, bagnino gli salva la vita
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Rischia di annegare ma viene salvato da un bagnino che con l’aiuto di altre due persone riesce a riportarlo a riva con il pattìno salvandogli così la vita. Brutta disavventura ieri pomeriggio, attorno alle 16.30, per un turista tedesco, di Colonia, ma di origini italiane, in vacanza a Roseto. L’uomo, di mezza età e corporatura robusta, dopo aver consumato il pranzo – come riferiscono alcuni testimoni – si è gettato in acqua per fare il bagno. Dopo pochi minuti e quando si era allontanato al largo per circa 150 metri, oltre le classiche boe rosse, ha iniziato a chiedere aiuto. Fortunatamente per lui, un bagnino in servizio presso un lido privato, il giovane Cosimo Melfi di Amendolara, ha intercettato la richiesta di aiuto e si è catapultato in mare con il suo pattino, aiutato da due ospiti della struttura dove lavora, per soccorrere l’uomo. Il turista è stato rinvenuto in acqua a pancia in su ma cosciente; è stato caricato sul pattìno e ricondotto a riva dove ha ricevuto i primi soccorsi da parte del bagnino, con l’ausilio di una infermiera che si trovava per caso sul posto. Sono poi giunti sulla spiaggia di Roseto i soccorsi “ufficiali” con le ambulanze del 118 e della Misercordia che hanno preso in consegna l’uomo.

Questo fatto di cronaca ricorda di essere sempre prudenti quando si decide di fare un bagno in mare. Non esistono regole precise che stabiliscono il tempo necessario che deve trascorrere prima di entrare in acqua, dopo aver mangiato. Ma la buona norma consiglia di evitare pasti impegnativi e di non bere alcol se si è intenzionati a farsi un bel bagno.

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *