Redazione Paese24.it

Morano. Trenta candeline per il Centro di Promozione Sociale

Morano. Trenta candeline per il Centro di Promozione Sociale
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Il Centro di Promozione Sociale (ex Centro Anziani) di Morano Calabro ha festeggiato sabato scorso il trentennale della sua fondazione. Lo ha fatto alla presenza del suo presidente Carlo Ferrari e del vicario Palma Rizzo, delle autorità civili e religiose, in particolare del sindaco Nicolò De Bartolo, dell’assessore ai Servizi Sociali, Sonia Cozza, del presidente del Parco Nazionale del Pollino, Domenico Pappaterra, del presidente Acescao/comprensorio Alto Tirreno Cosentino Enzo Aita, del presidente del Centro Varcasia di Castrovillari, Carletto Sangineto, del parroco delle chiese Santi Apostoli Pietro e Paolo e Santa Maria Maddalena, don Claudio Bonavita, e di tutti gli iscritti e simpatizzanti.

La manifestazione si è tenuta nello spiazzo antistante la sede principale, in Via Tufarello, e ha visto impegnati i sodali in momenti culturali e ludici animati come al solito dal “Riconculo” e dal maestro Luigi Stabile. Ma prima dell’intrattenimento musicale, delle danze e del taglio della torta, i soci hanno pensato allo spirito, partecipando con devozione alla santa Messa officiata da don Claudio. A margine della quale Carlo Ferrari ha porto il saluto ai numerosi ospiti e ha presentato una circostanziata relazione sulle attività avviate e concluse con successo dal 1989 ad oggi. E non si è dimenticato di citare con riconoscenza due figure che lo hanno preceduto alla guida del Centro, Antonio Sestito e Raffaele Di Lorenzo, presente ai festeggiamenti il primo, assente per motivi di salute il secondo.

Ferrari ha posto l’accento sulla collaborazione attiva che lega gli uomini e le donne del gruppo alla comunità moranese, sottolineando come negli ultimi tempi siano stati realizzati molti progetti in campo sanitario e sociale. «Guardiamo con ammirazione e rispetto ai cari concittadini che frequentano il Centro – ha evidenziato il sindaco. Ed è una straordinaria realtà dalla quale tutti, quale sia la stagione dell’esistenza che stiamo attraversando, possiamo attingere saggezza e vigore.

Redazione

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *