Redazione Paese24.it

Calciomercato Juventus, Jovetic-Cardozo-Dzeko-Llorente-Borriello: che valzer di attaccanti!

Calciomercato Juventus, Jovetic-Cardozo-Dzeko-Llorente-Borriello: che valzer di attaccanti!
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

TORINO, 30 AGOSTO – Finalmente i campionati più importanti d’Europa sono tutti ripartiti, Serie A compresa. Nel campionato italiano la Juventus continua sulla falsariga di quello passato inanellando il 39esimo risultato utile consecutivo,  naturalmente tralasciando la finale di Coppa Italia del 20 maggio persa contro il Napoli.  Anche quest’anno iScommesse, alla vigilia di ogni giornata, aiuta tutti gli appassionati di scommesse a decifrare tutte le partite in programma con i suoi pronostici. Per quanto riguarda la vittoria finale, i bianconeri, grazie alla dimostrazione di forza dello scorso anno e agli acquisti fatti in questa estate, sono la squadra da battere. Ma veniamo, ora, alla partita dello scorso sabato. Allo Juventus Stadium il Parma viene annichilito con un 2-0 che matura tutto nella ripresa con i goal di Lichtsteiner e Pirlo. Non sono mancate, però, le polemiche. Nel primo tempo l’arbitro, mal assistito dal guardalinee e dall’arbitro di porta, fischia un calcio di rigore ai bianconeri viziato da un’evidente posizione irregolare di Lichtsteiner. Penalty poi sbagliato da Arturo Vidal. Anche sulla seconda rete di Pirlo i parmensi si sono lamentati perché a loro avviso il portiere Mirante avrebbe bloccato il tiro del centrocampista prima che la palla avesse superato del tutto la linea di porta. Dunque, nuovo campionato, vecchie polemiche. A tenere banco in queste ore è sempre il calcio mercato. Le ultimissime calcio dicono che i bianconeri si trovano ad un bivio per la famosa questione top player.

JOVETIC. La straordinaria prestazione dell’ attaccante montenegrino contro l’Udinese condita con una bella doppietta ha fatto riaccendere gli animi. Secondo alcune indiscrezioni di un importante giornale vicino agli ambienti juventini la società di corso Galileo Ferraris sarebbe pronta a versare 30 milioni di euro nelle casse della Fiorentina per far valere la clausola rescissoria e liberare il giocatore. Il club dei Della Valle, però, fa sapere che tra la società e Jovetic ci sarebbe un rapporto tra gentiluomini e quindi la clausola non avrebbe alcun valore. L’agente del calciatore continuano, invece, a parlare dell’esistenza di una vera e propria clausola all’interno del contratto che nel caso venisse versata l’attaccante potrebbe partire. Intanto il direttore sportivo viola, Daniele Pradè, ha incontrato l’entourage del giocatore per discutere dell’interesse della Juventus.

DZEKO. La pista che porta al forte attaccante in forza al Manchester City sembra la più fredda. Prima di tutto perché Roberto Mancini, allenatore dei Citizens, non farebbe partire il giocatore se prima non fa un acquisto. Il sogno era Van Persie, ma l’attaccante si è accasato dai cugini dello United. Altro punto a sfavore dei bianconeri è puramente economico. La società inglese per il suo cartellino chiede non meno di 30 milioni di euro. Altra grana riguarda l’ingaggio del bosniaco, circa 6 milioni di euro. Troppi per le casse bianconere.

LLORENTE. Fernando, il buon Fernando, ha rotto con l’Athletic Bilbao. L’attaccante basco ha già detto di non voler rinnovare il suo contratto, in scadenza nel 2013, e di voler lasciare il club immediatamente per accasarsi alla Juventus. Il Presidente Urrutia, infastidito dal comportamento del suo giocatore, ha fissato il prezzo: 36 milioni di euro. Tanti, troppi. Per punire Llorente la società basca, di comune accordo con l’allenatore Bielsa, ha deciso di non convocare per le prime due partite di campionato il suo asso. I dirigenti bianconeri hanno messo sul piatto della bilancia per il cartellino dell’attaccante 18 milioni di euro più bonus. Ora sta al presidente decidere se accettare l’offerta o rischiare di perdere il giocatore tra un anno a parametro zero. Un rischio che una società come il Bilbao non vuole e non può correre.

LA NOVITA’ CARDOZO. Ebbene si, avete capito bene. La novità è proprio l’attaccante del Benfica. 29 anni, 192 centimetri d’altezza per 82 chilogrammi. Potrebbe essere lui l’uomo giusto per l’attacco di Conte. In 135 partite disputate con il club lusitano Cardozo ha realizzato la bellezza di 89 goal. Un bel bottino per il paraguaiano. Il costo del suo cartellino si aggira intorno ai 15 milioni di euro ma nella trattativa potrebbe essere inserito il terzino sinistro Reto Ziegler, un obbiettivo di mercato del club di Rui Costa.

PARACADUTE BORRIELLO. E se nessuno degli obbiettivi principali arrivasse? Marotta ha come asso nella manica proprio l’attaccante napoletano in forza alla Roma. La soluzione sarebbe gradita sia a Conte, avendolo allenato già lo scorso anno, che a Zeman. Il tecnico boema sin dal primo giorno di ritiro l’ha messo ai margini del suo progetto. La Roma ha tutta la volontà di liberarsi dell’ariete ex Milan in quanto il suo ingaggio si aggira intorno ai 4 milioni di euro. Naturalmente anche una soluzione in prestito verrebbe presa in considerazione.

Entro le 19 di venerdì 31 agosto sapremo con certezza chi sarà il nuovo attaccante bianconero e soprattutto se indosserà la pesante maglia numero 10 dell’ormai ex capitano Del Piero.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *