Redazione Paese24.it

Villapiana, pulizia letti torrenti. Mundo esorta Provincia dopo il rischio esondazione del Satanasso

Villapiana, pulizia letti torrenti. Mundo esorta Provincia dopo il rischio esondazione del Satanasso
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

«Indispensabili interventi urgenti per la pulizia dei letti dei torrenti dell’Alto Jonio ed in particolare del letto del torrente Satanasso, in agro di Villapiana, a forte rischio di esondazione». Li ha chiesti all’amministrazione provinciale di Cosenza, attraverso una lettera indirizzata al responsabile del Dipartimento Difesa del Suolo ed al presidente Oliverio, il consigliere provinciale Franco Mundo, nelle vesti anche di presidente del gruppo socialista alla Provincia, dopo che nei giorni il torrente Satanasso ha rischiato di tracimare.

Il torrente Satanasso in piena nel comune di Villapiana

Le piogge torrenziali dei giorni scorsi, che hanno fatto seguito ad un lungo periodo di siccità, oltre ad aver provocato enormi danni nelle aree interne, sotto forma di frane, slavine e smottamenti, hanno infatti ingrossato in modo abnorme i torrenti che scendono a valle i quali, a loro volta, hanno destato non poco allarme lungo la parte terminale dei loro percorsi. Nell’Alto Jonio succede infatti che, complice l’orografia del territorio e la sua  configurazione “a pettine”, detti torrenti restano per gran parte dell’anno asciutti, ma quando le piogge diventano insistenti come è successo nel mese di febbraio, si ingrossano, alzano la voce e non di rado rompono gli argini e seminano danni e paura.

Da qui l’esigenza di non farsi cogliere impreparati e provvedere in tempo debito a pulire i letti di queste fiumare dalla vegetazione, dai detriti che vi si accumulano spontaneamente e dai rifiuti che sempre più spesso sono frutto della diseducazione ambientale. Diversi canali e torrenti sono stati bonificati a cura della Provincia: a Trebisacce, per esempio, è stato bonificato “Fosso Fiorentino”, il canale Porta ed il Pagliara, mentre sono già stati appaltati i lavori per fare altrettanto per il Canale Capopiazza.

Lo stesso letto del Satanasso è stato bonificato sempre a cura della Provincia nella parte terminale, ma la parte superiore del suo letto risultava ancora ingombra di vegetazione e detriti che, spinti dalla grande massa di acqua dei giorni scorsi, ha finito per intasare lo sbocco ed ha fatto rischiare di un niente la tracimazione, al punto che il sindaco Roberto Rizzuto, per evitare pericoli all’incolumità pubblica, ha dovuto ordinare lo sgombero della Piscina coperta che sorge in adiacenza al torrente, ma non ha potuto evitare i disagi arrecati alle famiglie delle case adiacenti e i danni provocati alle colture. Dopo aver ricordato tutto ciò, il consigliere provinciale Mundo, rivolgendosi alla Provincia, scrive che: «Pertanto – conclude l’avvocato Mundo – facendo seguito a quanto già richiesto dal comune di Villapiana, si sollecita codesto ufficio a voler predisporre, con urgenza, ogni utile intervento di pulizia e manutenzione dell’alveo del torrente Satanasso, nonché di tutti i canali e le fiumare dell’Alto Jonio».

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *