Redazione Paese24.it

E’ ufficiale. Giro d’Italia torna nell’Alto Jonio. Previsto traguardo volante a Sibari e Trebisacce

E’ ufficiale. Giro d’Italia torna nell’Alto Jonio. Previsto traguardo volante a Sibari e Trebisacce
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

La planimetria della 5^ tappa, Cosenza-Matera di 199 km

Adesso è ufficiale. Il Giro d’Italia 2013 attraverserà l’Alto Jonio cosentino, così come aveva anticipato Paese24.it qualche giorno fa. La conferma è avvenuta ieri (domenica) nel corso della presentazione ufficiale del Giro nella sede della Gazzetta dello Sport a Milano. Ebbene, mercoledì 8 maggio tutti in strada per la 5^ tappa della Corsa Rosa che da Cosenza raggiungerà Matera per un totale di 199 km. Attraversando Luzzi, Rose, Santa Sofia d’Epiro, Terranova da Sibari, Spezzano Albanese (dove è previsto un gran premio della montagna di 3^ categoria), per arrivare a Sibari e da qui attraversare la vecchia Ss 106 toccando i comuni di Villapiana, Trebisacce, Amendolara, Roseto Capo Spulico, Montegiordano, Rocca Imperiale. I “girini” entreranno così in Basilicata per Nova Siri, Policoro, Metaponto. E prima dell’arrivo a Matera, ecco il Gpm di Montescaglioso a portare qualche insidia. Sulla carta è una tappa per velocisti, ma non per sprinter puro sangue. Bisogna avere la gamba giusta, insomma. A Trebisacce è prevista anche la sosta della carovana pubblicitaria per una festa tutta in rosa, che vedrà nella cittadina jonica, da quanto ha previsto l’organizzazione del Giro, anche una volata per il traguardo a punti. Così come a Sibari, Policoro (Mt) e Metaponto (Mt).

E a dicembre, intanto, il direttore operativo Mauro Vegni e il direttore di corsa Stefano Allocchio scenderanno in Calabria a monitorare il percorso e a limare altri dettagli dell’organizzazione. Era dal 1989 che il Giro non partiva da Cosenza e dal 2003 che non attraversava l’Alto Jonio. Ma non solo la Cosenza-Matera. La Calabria concede il bis, accogliendo i corridori il 7 maggio, quando, partiti dalla Campania, da Policastro Bussentino (Sa) arriveranno per la prima volta nella storia del Giro a Serra San Bruno (Cz). Una traversata di 244 km con gli ultimi 16 che prevedono un importante strappo mozzafiato in quota per una bagarre tra gli attaccanti di razza. Partendo da Policastro, si attraverserà tutto il Tirreno: Tortora, Scalea, Belvedere, Paola, poi verso Maierato e prima dell’arrivo e del Croce Ferrata, altro Gpm a Vibo Valentia. Ci sarà Hesjedal, vincitore dell’ultimo Giro. Mancherà invece Contador che punta al Tour. Probabile la presenza di Cadel Evans, mentre le speranza degli italiani sono affidate a Vincenzo Nibali. A rappresentare la Calabria, Francesco Reda, che si godrà la partenza di una tappa proprio dalla sua Cosenza. TUTTE LE TAPPE

Vincenzo La Camera


Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *