Redazione Paese24.it

San Marco Argentano,”Le donne calabresi non denunciano…”. I ragazzi del Liceo Classico per la legalità

San Marco Argentano,”Le donne calabresi non denunciano…”. I ragazzi del Liceo Classico per la legalità
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

L’Istituto di istruzione secondaria di 1° e 2° grado “Candela-Selvaggi” di San Marco Argentano, guidato dal dirigente scolastico Antonietta Converso, sta realizzando un Progetto, finanziato tramite il POR Calabria 2007/2013 “Una scuola per la legalità”,  intitolato “Le DONNE calabresi non denunciano…”. Il percorso formativo mira a sensibilizzare e formare giovani rispetto al problema della lotta alla violenza sulle donne come espressione della “Violenza di genere”. Questo tema è oggetto di battaglia in sede nazionale, europea ed internazionale. Questo tipo di violenza è radicata sia nei paesi sviluppati che in quelli in via di sviluppo ed è trasversale essendo diffusa in tutte le classi sociali.

Il progetto mira a dare conoscenza sul problema in modo interdisciplinare studiandolo da molteplici punti di vista: sociale, psicologico, legislativo e sanitario. Il docente è l’Avv. Brunella Converso, tutor è l’avv. Monica Allevato, che sono rispettivamente Segretario e Presidente della Camera Minorile “G. Mazzotta” di Cosenza, insieme alla Dirigente Antonietta Converso. Lo studio sarà articolato in lezioni di tipo teorico, giuridico e sociale, e di tipo esperienziale con i racconti di donne vittime di violenza che non hanno avuto paura a raccontare la propria esperienza. La parte “pratica” rappresenta il valore aggiunto di cui l’Istituto va fiero poiché è la parte più importante.

Domenica 4 marzo gli alunni del terzo anno del Liceo Classico (nella foto) partiranno per un viaggio di istruzione insieme agli insegnanti del corso. La visita guidata durerà 7 giorni e le tappe sono: il “Centro Antiviolenza” di Pisa, la “Casa di Orientamento Femminile” di Como, e la “Casa delle Donne per non subire Violenza” di Bologna. Lo scopo ultimo del Progetto è la creazione del “Centro Documentale Permanente sulla Legalità e Violenza di Genere” che avrà funzioni di Osservatorio e la creazione del “Forum aperto telematico sulla legalità e sulla violenza di genere”.

Rosanna Angiulli

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *