Redazione Paese24.it

Terremoto Pollino, Misericordia di Trebisacce nelle zone colpite dal sisma

Terremoto Pollino, Misericordia di Trebisacce nelle zone colpite dal sisma
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

La Misericordia di Trebisacce ancora una volta in prima fila sui luoghi del sisma che ha colpito l’area del Pollino ed in particolare Mormanno. Non è una novità perché i volontari della confraternita trebisaccese hanno già maturato la loro esperienza nel terremoto dell’Aquila. Questa volta però, oltre a fornire assistenza logistica alle popolazioni sfollate dalle loro abitazioni, la Misericordia di Trebisacce, grazie alla disponibilità di ambulanze medicalizzate e di personale qualificato, è stata allertata dall’Asp di Cosenza e svolge compiti di carattere sanitario.

Insieme alla Misericordia di Cosenza, subito dopo aver prestato i primi soccorsi alle popolazioni colpite dal sisma, hanno infatti provveduto con le ambulanze del 118 all’evacuazione dell’ospedale di Mormanno trasferendo i pazienti negli ospedali limitrofi.  Dopo aver completato questo incarico, «nelle giornate del 27-28-29 ottobre – scrive da Mormanno il vice-governatore Valentino Pace – i volontari sono stati operativi nella zona del sisma, impegnati logisticamente come supporto alla segreteria del COM. In collaborazione con le altre Misericordie calabresi e con la Protezione Civile, la Misericordia di Trebisacce, grazie alle qualifiche già in possesso e in virtù di professionalità e di competenze derivanti non solo dai corsi teorici ma acquisite soprattutto sul campo in occasione di altri eventi sismici, con i suoi mezzi e i suoi volontari, ha infatti portato assistenza alla popolazione ed ha partecipato a tutte le riunioni operative. Anche sul Pollino, così come in Abruzzo, – conclude Pace – i nostri volontari stanno contribuendo alla gestione dell’emergenza ed a ridurre i disagi e le sofferenze delle popolazioni locali».

Pino La Rocca

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *