Redazione Paese24.it

Cassano, potenziato l’hospice. Anche un ambulatorio per la terapia del dolore

Cassano, potenziato l’hospice. Anche un ambulatorio per la terapia del dolore
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Nella rete regionale integrata di cure palliative e di terapia del dolore avrà un ruolo importante l’hospice di Cassano Ionio. Le misure: nell’ambito della programmazione propria, l’Asp attiverà (probabilmente già a dicembre) tre nuovi posti letto al centro di cure palliative “San Giuseppe Moscati”, infoltendo anche gli organici del personale. Ma a breve diventerà realtà anche il progetto che prevede una stretta interazione tra il servizio di assistenza domiciliare integrata dell’Asp cosentina quale ambulatorio di terapia antalgica, l’Unità di terapia del dolore dell’azienda ospedaliera bruzia, il “Moscati” di Cassano.

«I progetti al riguardo presentati dalla Regione e sottoposti nel 2010 al vaglio del Ministero della Salute prima, e della Conferenza Stato-Regioni in seguito», ricorda il consigliere regionale Gianluca Gallo, «erano stati già valutati positivamente ed ammessi a finanziamento, premiando la concertazione tra Asp e Regione, la dedizione della Commissione regionale di cure palliative nonchè il certosino lavoro del direttore generale dell’Asp, Gianfranco Scarpelli, del direttore sanitario aziendale Luigi Palombo e del responsabile dell’hospice, Francesco Nigro Imperiale, e di quanti hanno sempre operato con professionalità ed umanità nella struttura cassanese».

Adesso, con i finanziamenti ricevuti, pari a 417.000 euro, vedrà la luce un ambulatorio per la terapia del dolore. Si procederà altresì alla formazione del personale, alla promozione di iniziative di sensibilizzazione della popolazione e, soprattutto, all’istituzione del servizio di assistenza domiciliare di cure palliative.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *