Redazione Paese24.it

San Marco Argentano, una fiaccolata contro la violenza sulle donne. Serata di testimonianze

San Marco Argentano, una fiaccolata contro la violenza sulle donne. Serata di testimonianze
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Tutto ha inizio con un video, una ragazza che racconta le violenze subite dal padre e di come sia riuscita a scappare via dalle mani del suo “carnefice”. La recitazione, il canto e il ballo sono stati protagonisti di questa serata che ha trattato il tema della violenza sulle donne. Gli studenti del Liceo Classico “P.Candela” e dell’ ITCG “E. Fermi” di San Marco Argentano, coadiuvati dal dirigente scolastico Antonietta Converso hanno realizzato una manifestazione che li ha resi protagonisti nel portare in scena pezzi di vita vissuta per testimoniare le violenze subite dalle donne.

E’ stato rappresentato un talk show per far conoscere gli ospiti e la tematica al pubblico. Tra un ospite e l’altro sono state portate in scena storie di violenze, poesie, balletti. Alla manifestazione sono intervenuti vari ospiti che hanno portato le loro esperienze di donne lavoratrici e che hanno discusso, ognuna a modo suo, dell’universo femminile e dei suoi problemi ricordando la povera Fernanda, donna uccisa dal marito. L’avvocato penalista Amelia Ferrari ha detto: “La realtà dei fatti è che spesso si denuncia il falso, un giudice deve verificare se la persona che denuncia dica la verità.”  L’avvocato ha poi ricordato l’adozione, nel 2009, del reato di stalking.

Successivamente l’avvocato Brunella Converso, segretario della camera minorile di Cosenza, ha raccontato un’episodio che le sta a cuore: “Mi sono presa cura di Francesca. Ho conosciuto una piccola donna che ha avuto un coraggio grande. Quando si parla di violenza sulle donne, si parla di violenza in genere. Esiste la sofferenza fisica, psicologica, sessuale, economica, ecc. La violenza peggiore è quella che avviene tra le mura domestiche”.

E’ poi intervenuta la psichiatra Leonilde Artusi, presidente della commissione pari opportunità del comune di San Marco Argentano: “Il comitato è nato nel 2005. La commissione è tutta al femminile, lotta per il cambiamento degli stereotipi. Con questa commissione abbiamo dato voce a chi voce non ha. Abbiamo trovato un linguaggio comune”. Ultima ospite della serata la protagonista del video precedentemente proiettato, Francesca La Terza: “Ogni donna deve cambiare la sua vita. Non bisogna mai tacere, il silenzio è una lama sottile. La vita è un dono prezioso e nessun uomo ne è padrone”. La serata è stata dedicata a Vincenza Scorzo, conosciuta da tutti come Fernanda. Alla fine della serata è stato ricordato anche Alessandro, un giovane sammarchese che ha deciso, poco tempo fa, di lasciare la vita terrena per trovare la serenità in Paradiso. Una fiaccolata è partita dalle scuole e ha raggiunto Piazza Umberto. E’ terminata con un grande applauso e un pensiero alle donne vittime di violenza.

Rosanna Angiulli

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *