Redazione Paese24.it

Cerchiara, “Liberamente” sprona la Provincia. «Completare antico tratturo per Terranova del Pollino»

Cerchiara, “Liberamente” sprona la Provincia. «Completare antico tratturo per Terranova del Pollino»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Repertorio

Il tratto lucano della strada interprovinciale destinata a mettere in comunicazione il versante nord della Calabria con la Basilicata è stato ultimato da parte della provincia di Potenza. Ora tocca alla provincia di Cosenza mantenere le promesse e completare il tratto calabrese che parte da San Lorenzo Bellizzi (CS) e sbocca a Terranova del Pollino (PZ). L’inizio dei lavori è stato chiesto dal Gruppo Consiliare Liberamente, di Cerchiara, attraverso una nota-stampa sottoscritta dal suo capo-gruppo Giuseppe Ruscelli, che si è appellato alle solenni e reiterate promesse fatte dall’amministrazione provinciale di Cosenza.

Si tratta in realtà di una strada attesa da anni, destinata a togliere dall’isolamento numerose contrade rurali ed a garantire una via d’accesso al Parco Nazionale del Pollino attraverso il recupero dell’antico tratturo che i pastori utilizzavano per la transumanza delle greggi dai monti verso il mare e viceversa. «Esprimiamo viva preoccupazione – scrive il dottor Ruscelli – per l’immobilismo della Provincia di Cosenza in merito al progetto della Strada Provinciale che collega San Lorenzo Bellizzi, e quindi tutto l’Alto Jonio Cosentino, a Terranova del Pollino, cuore nevralgico del Parco Nazionale del Pollino. E’ di qualche giorno fa la notizia della conclusione dei lavori da parte della Provincia di Potenza del tratto lucano di competenza. Ora quindi manca solo il tratto calabrese. Sono anni che la provincia di Cosenza ha promesso, spesso acclamato, più volte l’inizio dei lavori, ma ad oggi nulla è ancora stato fatto, tutto si è arenato nelle buie pastoie della burocrazia cosentina».

Ruscelli rivolge dunque un accorato invito ai sindaci dei comuni interessati di fare fronte comune ed un accorato appello al presidente Oliverio e a tutta la Giunta, dal vicepresidente Bevacqua agli assessori Riccetti, Caligiuri, Graziano e Lecce, «di dare seguito, con coerenza, alle promesse fatte e dimostrare con la realizzazione di un’opera così importante che si hanno davvero a cuore le sorti di aree oggi disagiate e periferiche che, con questo collegamento, potrebbero certamente guardare al futuro turistico e sociale con occhi piena di speranza».

Pino La Rocca

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *