Redazione Paese24.it

Canna, ex consigliere Turchitto denuncia abbandono campo sportivo. «Amministrazione non considera lo sport»

Canna, ex consigliere Turchitto denuncia abbandono campo sportivo. «Amministrazione non considera lo sport»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

«Il campo di calcio di Canna è diventato una vera e propria discarica a cielo aperto. Tale infrastruttura sportiva, completata ed inaugurata nel 1989, è costata all’incirca seicento milioni di vecchie lire. L’Amministrazione comunale e l’assessore allo Sport dovranno chiarire le motivazioni per cui il terreno di gioco e gli spogliatoi versano in un simile stato di degrado e di deprimente indecorosità». Torna alla carica l’ex capogruppo di Minoranza Antonio Turchitto, oggi tra le fila del partito “La Destra” di Storace. L’ex consigliere comunale di Canna attacca senza mezzi termini la Maggioranza guidata dal sindaco Alberto Cosentino rimproverandogli di «non considerare l’importante ruolo dello sport», soprattutto in un piccolo comune dell’entroterra dove è sempre più difficile trattenere le nuove generazioni.

«Avere un campo sportivo attrezzato  – commenta Turchitto – significa dare la possibilità ai giovani di frequentarlo ed incrementare l’attività sportiva che ha anche valore sociale, uno svago sano favorendo la crescita leale della comunità, dando, nel limite del possibile, un senso diverso alle domeniche». Oggi questo campo sportivo, da come testimoniano anche le foto, «è sinonimo di degrado e di abbandono. Ma la cosa che desta più incredulità e scalpore è la montagna di elettrodomestici che sono stati depositati all’interno del campo». E ancora, Turchitto, lamenta la presenza di altri rifiuti («materassi, pneumatici») nei pressi degli spogliatoi.

Intanto, proprio in queste ore, a Canna, un gruppo di giovani coordinati dallo studente universitario Pasquale Franchino, si è riunito per cercare di rifondare la società calcistica locale. «Vogliamo ricominciare a gioire per quei colori giallo-verdi che in passato ci hanno regalato tanti bei momenti – ricorda Turchitto -. Ma l’Amministrazione comunale di Canna deve mettere i giovani nelle condizioni di poter ritornare a giocare a calcio».

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *