Redazione Paese24.it

Trebisacce, Comune fa causa a Poste Italiane. «Riaprire sportello centro storico»

Trebisacce, Comune fa causa a Poste Italiane. «Riaprire sportello centro storico»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Andati a vuoto tutti i tentativi di mediazione, la Giunta Comunale di Trebisacce ha conferito mandato all’avvocato Veronica Puntorieri per avviare nei confronti di Poste Italiane Spa una controversia giudiziaria, al fine di ottenere dal Tribunale di Castrovillari la riapertura dell’Ufficio Postale n.1 situato nel centro storico (nella foto). Ne ha dato notizia il sindaco Franco Mundo rimarcando «la rilevante funzione socio-economica che svolgono le Poste nell’espletamento del servizio pubblico che disciplina le proprie attività.

E’ per questo – ha scritto l’avvocato Mundo – che la Giunta ha ritenuto opportuno chiedere la riapertura coattiva dell’Ufficio Postale, non solo perché si ritengono sussistenti i presupposti, ma perché di fatto, la sua chiusura crea un gran disagio ad una moltitudine di cittadini abitanti in un agglomerato urbano diverso e distinto da quello situato in Marina e da un altro ufficio postale distante oltre un chilometro». Il Sindaco, nel comunicare l’avvio dell’azione giudiziaria, si è ripromesso di sensibilizzare anche gli altri comuni che hanno subito lo stesso trattamento per avviare un’azione politica di ostruzionismo e boicottaggio delle Poste Italiane «che – ha scritto ancora Mundo – insensibili ai disagi dei cittadini, mirano solo a realizzare profitti eliminando i servizi essenziali riservati per legge alle Poste. Il danno che subisce la comunità residente nel centro storico di Trebisacce e le zone adiacenti è grande ed irreversibile per cui, proprio in virtù del contratto che obbliga le Poste ad offrire e garantire ai cittadini i servizi previsti, si ritiene utile ed opportuno chiedere all’Autorità Giudiziaria la riapertura urgente dell’ufficio».

Pino La Rocca

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *