Redazione Paese24.it

Trasporti, sabato a Sibari presidio di protesta del comitato “La presa del treno perduto”

Trasporti, sabato a Sibari presidio di protesta del comitato “La presa del treno perduto”
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Il manifesto del presidio organizzato dal comitato “La presa del treno perduto”

Il comitato “La presa del treno perduto” non arresta la sua battaglia di sensibilizzazione sul tema della mobilità pubblica. Dalle ore 9.00 di domani (sabato 16 ndr), in concomitanza con la manifestazione nazionale organizzata dal Comitato italiano utenti ferrovie regionali (intitolata “Riprendiamoci il treno e le stazioni”), il movimento “Terra e Popolo”, accompagnato da numerose associazioni del territorio, darà vita a un presidio nella stazione di Sibari, simbolo, secondo il movimento, dell’abbandono e della regressione di tutta l’area della Sibaritide.

La mobilitazione di domani segue quella già organizzata il 15 settembre dello scorso anno all’interno della stazione ferroviaria di Rosssano, che ha fatto registrare la presenza di un cospicuo numero di cittadini, di studenti e di associazioni della zona.  «Non ci fermeremo – fanno sapere i responsabili del comitato promotore “La presa del treno perduto”  – fino a quando un diritto inalienabile, sancito dai principi della comunità europea e dalla carta dei diritti dell’uomo come il diritto alla mobilità, non sarà finalmente riconosciuto anche alla nostra gente. Fino a quando questo non avverrà, la nostra società, di fatto, non può definirsi civile».

Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *