Redazione Paese24.it

Rossano, la Guardia costiera sequestra opere edilizie realizzate senza permessi

Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Due persone denunciate per violazione delle norme in materia edilizia e urbanistica, con il conseguente sequestro di opere edilizie e manufatti realizzati da alcuni privati. È questo il risultato dell’operazione effettuato dalla guardia costiera di Corigliano Calabro, alle dipendenze del Capitano di fregata, Antonio D’Amore. A seguito delle indagini svolte è stato accertato che alcuni privati avevano realizzato, in assenza di permessi per la costruzione e in zona sottoposta a vincolo paesaggistico – ambientale (zona agricola) nonché sismica, diversi manufatti edilizi, tra cui strutture metalliche e in legno adibite a bar, cucina, bagni, depositi, nonché una piattaforma in calcestruzzo.

Il sequestro è stato disposto dal Giudice per le indagini preliminari su richiesta della Procura della Repubblica, anche per evitare che le conseguenze del reato potessero aggravarsi. Le opere realizzate, infatti, hanno determinato una modifica e un’alterazione rilevante dello stato dei luoghi, così da incidere concretamente sull’assetto urbanistico del territorio locale. I responsabili degli abusi sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per la violazione delle norme in materia edilizia e urbanistica e di tutela ambientale, quali committente dei lavori e proprietario del fondo agricolo a ridosso della spiaggia.

Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *