Redazione Paese24.it

Montegiordano, cade sul fuoco nel caminetto di casa a Scanzano e muore ustionato

Montegiordano, cade sul fuoco nel caminetto di casa a Scanzano e muore ustionato
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Un uomo di 71 anni, Domenico Introcaso, originario di Montegiordano, è morto ieri mattina  a Scanzano Jonico, in provincia di Matera, a causa delle ustioni riportate cadendo accidentalmente sul fuoco acceso del caminetto dell’abitazione.

L’anziano, che soffriva di crisi epilettiche sin dalla giovane età, sarebbe caduto con la testa e la schiena sul fuoco, a causa di un improvviso malore, non riuscendo più a muoversi né a chiamare i soccorsi. Ad accorgersi dell’accaduto, i familiari dell’anziano  che, trovandosi fuori dall’abitazione, notavano un fumo nero uscire dal camino  e dai locali della casa rurale. Il tragico episodio si è verificato poco dopo mezzogiorno in campagna, in un fabbricato rurale dove l’anziano viveva da qualche anno insieme a sua figlia ed ai suoi famigliari.

[smartads]

Sul posto è intervenuta la Polizia ed il medico legale che ha eseguito la constatazione di morte ed effettuato l’ispezione cadaverica sul corpo dell’uomo. Domenico Introcaso, sposato e padre di quattro figli, un maschio e tre femmine, solo da qualche anno aveva deciso di lasciare la sua Montegiordano per andare a vivere con la figlia a Scanzano Jonico. Il figlio maschio, Beniamino, vive e lavora a Taranto, mentre le altre due figlie femmine dell’uomo sono sposate e vivono a Roma.  Dopo il tragico decesso di Luigi Pace, precipitato in un burrone, nei giorni scorsi, a bordo della sua Moto Ape 4 x 4, Montegiordano vive un’altra tragica esperienza con il decesso, anche questo non dovuto a cause naturali, di un altro concittadino, conosciuto e stimato dall’intera comunità.

Franco Maurella

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *