Redazione Paese24.it

Nocara, una capretta tiene “sotto scacco” i suoi soccorritori

Nocara, una capretta tiene “sotto scacco” i suoi soccorritori
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Nella foto, i cerchietti indicano i vari soggetti coinvolti

Una capretta bianca a Nocara ha tenuto impegnati per diverse ore ben otto vigili del fuoco e due mezzi mobili. La capretta era rimasta “intrappolata” per due giorni sulla parete rocciosa che sovrasta il paese, denominata “Serrone”, senza riuscire a muoversi. A buio inoltrato i vigili del fuoco di Trebisacce, allertati dal proprietario, tra diverse difficoltà, ingigantite dal freddo pungente, finalmente riuscivano a raggiungere il punto individuato per il recupero dell’animale. Ma con loro somma sorpresa l’oggetto del loro prodigarsi, cioè la capretta, nel frattempo se l’era data a gambe, e risulta tutt’ora introvabile.

v.l.c.

Share Button

One Response to Nocara, una capretta tiene “sotto scacco” i suoi soccorritori

  1. Domenico Pittino 2013/02/27 at 14:51

    …si apprende che la “capretta bianca” è ritornata all’ovile. Beh!!! Un plauso comunque va ai VVFF, perchè è grazie alla loro presenza che probabilmente la bella capretta bianca è riuscita a svincolarsi e a restituirsi da sola la libertà.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *