Redazione Paese24.it

Cassano, fenomeno animali avvelenati preoccupa popolazione

Cassano, fenomeno animali avvelenati preoccupa popolazione
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Dopo la notizia dell’avvelenamento di un cane a Lauropoli (qui l’articolo), altri cittadini residenti a Cassano centro, in particolare nella zona nord del paese, hanno segnalato che nel quartiere dei Cappuccini sta succedendo la medesima  cosa. “Da circa un mese  – hanno riferito – precisamente dal 7 dicembre, qualcuno si “diverte” a lasciare per strada, bocconcini di carne, appetibili per molti cani e gatti”. Fin qui nulla di strano e nuovo, ma dopo essersi avvicinati molti animali sono caduti, morti. “Infatti, nel quartiere ci sono state decine di gatti e cani deceduti”. I cittadini dei Cappuccini hanno fatto segnalazioni al comando di polizia municipale, portando, come prova, anche un sacchettino con i bocconcini avvelenati. E quotidianamente ancora alla data di oggi vengono raccolti i bocconcini incriminati per essere poi bruciati e gettati via. “Ma questo purtroppo non basta” dicono ancora. “Non si sa chi sta attentando alla vita degli animali randagi o se sia un modo per debellare il fenomeno del randagismo, ma sicuramente prendersela con esseri indifesi quali sono questi animali che si fidano di una carezza non è umanamente giusto. Che si vada in massa al palazzo di città e chiedere provvedimenti o qualcuno di buon cuore si adoperi ad adottarli”.

Caterina La Banca

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *