Redazione Paese24.it

Nocara, palati soddisfatti per la seconda edizione della “Festa degli asparagi”

Nocara, palati soddisfatti per la seconda edizione della “Festa degli asparagi”
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Uno scorcio di Nocara

Il centro storico di Nocara patria degli asparagi. Lunedì sera i visitatori hanno affollato le stradine del piccolo comune dell’entroterra jonico, invase da deliziosi profumi, per la seconda edizione della “Festa degli asparagi”. Diverse le pietanze preparate con una pianta molto versatile in cucina dagli antipasti, ai primi, ai secondi piatti.

Il comune di Nocara non è nuovo a simili iniziative culinarie. Dopo la ben nota “Sagra del maiale” che nel mese di agosto delizia i palati dei turisti ecco un altro appuntamento, questo primaverile, con gli asparagi protagonisti. La valorizzazione del territorio attraverso le sue peculiarità culturali ed enogastronomiche. Forse uno dei pochi “salvagenti” per cercare di mantenere vivi questi piccoli borghi montani.

Al termine della serata, il saluto e il ringraziamento del sindaco Franco Trebisacce a tutti gli intervenuti, a coloro i quali si sono prodigati a titolo volontario per la riuscita dell’iniziativa, ai Carabinieri della stazione di Oriolo agli ordini del maresciallo Biagio Russo per il servizio d’ordine e all’associazione di volontariato “La Misericordia”.

v.l.c.

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Domenico Pittino
8 anni fa

Per una volta, , bisogna lasciare la politica da parte e a giusta ragione fermarsi, …per dare onore ai valori e alle iniziative che contribuiscono ad incorniciare un valore aggiunto alle qualità già indiscutibili di una popolazione che, …ha sicuramente bisogno di andare oltre e purtroppo anche di altro, ma che oltremodo, con semplicità, sfida l’importanza dell’incontro e ne gestisce l’importanza di destagionalizzare gli eventi attraverso le peculiarità e le caratteristiche del proprio territorio.
Una scelta sobria, certa, che non fa solo bene alla comunità in sé per sé, ma anche a quella marea di gente che, purtroppo condizionata da più e infiniti “perché” insieme a disastri economico-sociali, vuole, e deve, poter avere un momento tutto suo e gustarsi un vivere a misura d’uomo.
Ho sempre sostenuto la necessità di dover coadiuvare le tradizioni con i tempi moderni; ho sempre gridato ad alta voce, che non è necessario, sempre e per forza, ricercare e trovare “sponsor”!!! GLI SPONSOR SIAMO NOI STESSI: le tradizioni, le particolarità, la voglia di non perdere di vista quello che ci appartiene: ED INSIEME, TUTTI, dobbiamo preservare tutto ciò e rivalorizzarlo.
Poche parole, …per elogiare in modo sincero tutta l’organizzazione per aver allestito un momento importante. Un momento importante che non ha alcun motivo per NON DIVENTARE SEMPRE PIU’ IMPORTANTE, soprattutto per il suo vivificare momenti di vita quotidiana semplice e genuina, nella cui rievocazione storica e moderna …lascia un buon presupposto di pace e di speranza, di amicizia e di incontro sociale, umano.
(bravo Ciccio, e gli altri)
Domenico Pittino – responsabile PD Nocara