Redazione Paese24.it

Oriolo, “Libriamoci” apre gli occhi sul bullismo

Oriolo, “Libriamoci” apre gli occhi sul bullismo
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Promuovere – nell’era di internet, social network e tecnologia – la lettura come attività libera e piacevole che possa facilitare la comunicazione con se stessi e con gli altri, le capacità linguiste e di ascolto. E’ questo, in sintesi, l’obiettivo di “Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole”, alla seconda edizione e in programma dal 26 al 31 ottobre. All’iniziativa, promossa – a livello nazionale – dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca attraverso la Direzione Generale per lo Studente e dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo attraverso il Centro per il libro e la lettura, hanno partecipato – in maniera continua con un’azione didattica avviata sin dai primi giorni dell’anno scolastico – anche gli alunni della III C della Scuola Secondaria di primo grado di Oriolo, dell’Istituto Comprensivo di Amendolara diretto dalla neo-dirigente scolastica Carmen Ambriani. Referente del progetto, la professoressa Lucia Micalizzi, impegnata insieme agli altri docenti che hanno aderito all’iniziativa.

«Leggere, essere “esposti” al libro, aiuta a dotarsi degli strumenti necessari per cogliere gli aspetti multiformi della realtà e costituisce soprattutto un aiuto all’approfondimento della lingua e all’arricchimento del lessico. Il progetto – spiega la professoressa Micalizzi – si prefigge il superamento della lettura inserita nell’ambito specifico dell’educazione linguistica per connotarsi come obiettivo più ampio di formazione della persona sotto l’aspetto cognitivo, affettivo-relazionale e sociale in sinergia con gli attuali sistemi multimediali».

Si individua una tematica (in questo caso, per i ragazzi della scuola di Oriolo, il bullismo) da ritrovare nella lettura di un romanzo (“Non trattatemi così” di Silvio Conte e Mariella Ottino) e poi se ne discute insieme. L’incontro è previsto per domani (30 ottobre), alle 14.30, con il professore Giorgio Delia, che affronterà il tema del bullismo come fenomeno sociale, a cui si accompagnerà la performance musicale degli alunni della III C.

Federica Grisolia

Condividilo Subito

One Response to Oriolo, “Libriamoci” apre gli occhi sul bullismo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *