Redazione Paese24.it

Avremo estati sempre più calde? I dati della stazione meteo di Oriolo

Avremo estati sempre più calde? I dati della stazione meteo di Oriolo
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Una nuova ondata di caldo si fa sentire nell’Alto Jonio cosentino dopo la prima decade del mese di luglio per la felicità di coloro che trascorrono le vacanze nelle spiagge assolate del comprensorio. La prima settimana del mese di luglio ha avuto un massimo di 36.5 gradi centigradi il giorno 3. I valori della temperatura massima non sono andati mai al di sotto di 32 gradi. La seconda settimana è stata mitigata da venti di maestrale più freschi e da un violento e improvviso temporale durante la notte del giorno 16 con la caduta di 37, 8 mm. di pioggia.

Finora, leggendo i valori estratti dalla banca dati della stazione meteorologica di Oriolo dal 1979 ad oggi, possiamo affermare che i mesi di luglio più caldi in Alto Jonio sono stati quelli del 2006 con un massimo di 40.4 gradi e del 2007 con 41,3 gradi centigradi. La stazione meteo di Oriolo, che ha compiuto i suoi 40 anni di vita perché fondata dal professor Vincenzo Toscani nel 1979, ha immagazzinato dati ininterrottamente senza soluzione di continuità. Dal Centro Funzionale Multirischi della Regione Calabria è considerata una stazione di monitoraggio idrometeorologico “storica”. Finora la stagione balneare non è stata fra le più soddisfacenti. Il turismo “mordi e fuggi” si è concentrato fra il sabato e la domenica della terza decade del mese di giugno e parte del mese di luglio.

Redazione

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *