Redazione Paese24.it

Una Scuola che si apre al territorio. Firmato protocollo tra Istituto Comprensivo e associazioni

Una Scuola che si apre al territorio. Firmato protocollo tra Istituto Comprensivo e associazioni
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

E’ stato firmato nei locali della scuola secondaria di primo grado “Leonardo Da Vinci” in Rossano centro, il protocollo d’intesa tra l’Istituto Comprensivo Rossano 1 ed i rappresentanti delle diverse associazioni del territorio per quanto riguarda il piano triennale dell’offerta formativa. All’incontro hanno preso parte, oltre al nuovo Dirigente Scolastico Mauro Colafato, la collaboratrice Patrizia Straface, la referente dei rapporti con le associazioni Maria Francesca Rapani, il consigliere comunale Cesare Sapia in rappresentanza dell’Amministrazione comunale di Corigliano-Rossano, la dott.ssa Maria Teresa Bua (Presidente del Club Lions “Rossano-Sybaris”), Francesco Costantino (Presidente della Croce Rossa Italiana del Comitato di Corigliano-Rossano), Domenico Orlando (Presidente dell’Associazione “Sporland” e Club Fiat 500 Rossano), Lorenzo Notaristefano (Presidente della Cooperativa Sociale “I Figli della Luna”), Paolo Savoia (Responsabile del SERT di Rossano), Piero Greco ed una nutrita rappresentanza dell’Associazione “Mani in Alto” di cui è Presidente l’avvocatessa Patrizia Straface.

Ogni intervenuto ha relazionato sui contributi che intende dare per attivare azioni in favore degli studenti e sostenere, allo stesso tempo, la diffusione di occasioni educative e culturali, impegnandosi nel proprio settore a promuovere, a titolo gratuito, la diffusione di occasioni formative attraverso l’utilizzo di professionalità specializzate nei diversi settori di appartenenza. Il Dirigente Scolastico, dopo aver ringraziato tutti i presenti e precisato che coloro i quali non hanno potuto partecipare potranno firmare comunque nei prossimi giorni, ha dato lettura del protocollo per poi procedere alla firma. L’incontro ha rappresentato anche l’occasione, oltre di confronto e di dialogo tra le parti in merito alle linee guida da mettere in atto nel corso del piano triennale dell’offerta formativa.

Antonio Le Fosse

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *