Redazione Paese24.it

Un altro comune sciolto per mafia in provincia di Cosenza

Un altro comune sciolto per mafia in provincia di Cosenza
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Il Consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, ha deliberato lo scioglimento del Comune di Amantea, in provincia di Cosenza. La decisione è stata adottata “a seguito di accertati condizionamenti da parte delle locali organizzazioni criminali, a norma dell’articolo 143 del Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali”. Lo scioglimento dell’ente, che fa seguito al lavoro svolto dalla Commissione d’accesso, avrà una durata di 18 mesi. E’ stato disposto anche il contestuale affidamento dell’amministrazione dell’ente a una Commissione di gestione straordinaria che sarà nominata dalla Prefettura di Cosenza. A fine gennaio il sindaco di Amantea, Mario Pizzino, aveva rassegnato le dimissioni. L’ex primo cittadino scrisse che le dimissioni erano dettate da «varie ragioni politico – amministrative. Non c’è una convergenza di veduta ed una sicurezza e tranquillità nella squadra di governo».

Redazione

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *