Redazione Paese24.it

Tre casi di Coronavirus a Policoro. Lo comunica il sindaco

Tre casi di Coronavirus a Policoro. Lo comunica il sindaco
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

La cittadina di Policoro registra i primi casi di Coronavirus. Tre persone sono risultate positive al tampone nel giro di due giorni, tra sabato e domenica. Il primo caso – da quanto riporta il sindaco della cittadina jonica in provincia di Matera e punto di riferimento anche per l’Alto Jonio Cosentino – era già posto in quarantena. Per gli altri due casi – sempre da come riferisce il primo cittadino, Enrico Mascia – si tratta di due coniugi che non hanno  avuto nessun contatto con il primo caso registrato in città. A Policoro è stato attivato il COC (Centro Operativo Comunale).

Il sindaco di Policoro comunica di aver parlato telefonicamente con la prima persona contagiata da virus Covid-19. «Questa persona risulta essere “paucisintomatico” (cioè che presenta pochi e lievi sintomi, ndc) e non ha avuto contatti con nessuno, né tanto meno con i familiari – assicura il sindaco -. La moglie si è recata a fare la spesa, munita di guanti, mascherina e rispettando il distanziamento sociale. Riferisco questo – aggiunge Mascia – per garantire la tranquillità di tutti». Il sindaco aggiunge che «anche la coppia risultata positiva al Coronavirus si è subito messa in quarantena appena avvertiti i primi sintomi».

Al momento in Basilicata si registrano in totale 81 casi di Coronavirus, di cui 65 in provincia di Potenza e 18 in provincia di Matera. Ieri sera (domenica) si è registrata la prima vittima. Un uomo di circa 80 anni – da quanto riporta l’Ansa – è morto nell’ospedale “San Carlo” di Potenza ed è risultato positivo al test del Coronavirus: «quindi la prima vittima dall’inizio dell’epidemia – riporta l’agenzia primaria – da mettere direttamente in relazione al Covid-19. L’uomo è giunto già in gravi condizioni al pronto soccorso dell’ospedale potentino.

Vincenzo La Camera

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *