Redazione Paese24.it

Villapiana. «Ecco come salvare la stagione estiva»

Villapiana. «Ecco come salvare la stagione estiva»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

In previsione di un’estate anomala che rischia di mettere in ginocchio l’economia del Paese è necessario operare scelte coraggiose a sostegno del turismo che rimane  l’asse portante dell’economia locale. E’ quanto suggerisce all’Amministrazione Comunale in carica il consigliere di Minoranza Michele Grande, coordinatore cittadino della Lega che enuclea in 5 punti fondamentali la sua ricetta per superare le difficoltà generate dal Coronavirus e, a suo dire, per non perdere tutto il patrimonio turistico costruito con anni ed anni di sacrifici. «Condivido – ha scritto Michele Grande – le proposte suggerite dai colleghi di Minoranza, a partire dalla riduzione delle tasse ma allo stesso tempo chiedo all’Amministrazione Comunale di venire incontro alle attività turistiche e commerciali e di adottare scelte coraggiose in grado di dare uno scossone forte alla imminente stagione estiva».

Con l’auspicio che l’esecutivo comunale guidato dal sindaco Paolo Montalti accolga i suoi suggerimenti, il coordinatore cittadino della Lega di Salvini (nella foto) propone: di abolire in via definitiva definitiva, o almeno per due annualità, la tassa di soggiorno; di eliminare definitivamente, o almeno per due annualità, i parcheggi a pagamento a ridosso della spiaggia e le strisce blu nel centro abitato; di convocare gli esercenti degli stabilimenti balneari e suggerire di consorziarsi per operare in sinergia e attraverso un gioco di squadra; di procedere a un Piano Straordinario di Assunzioni a sostegno delle attività stagionali che si svolgono a ridosso delle spiagge attraverso l’utilizzo di “controllori straordinari” in grado di far rispettare le regole e le disposizioni in materia di distanziamento sociale, anche al fine di evitare controlli e sanzioni amministrative per il mancato rispetto delle disposizioni per il contenimento della contagio che non può gravare sulle spalle degli operatori turistici; di promuovere, infine, una campagna di comunicazione in grado di valorizzare gli 8 chilometri di litorale con tre tipi di fondali e altrettante tipologie di spiaggia di cui dispone Villapiana. «L’Amministrazione Comunale in carica, – scrive infine Michele Grande chiedendo all’esecutivo comunale di tener conto dei suggerimenti della Minoranza – in un’ottica di collaborazione istituzionale e di sostegno alle attività turistiche, accolga le nostre proposte e promuova un grande campagna pubblicitaria che incoraggi i paesi vicini a visitare e a far conoscere la meravigliosa città che è Villapiana».

Pino La Rocca

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *