Redazione Paese24.it

Si torna a parlare di fusione di comuni. Sindaco di Trebisacce propone Consiglio Comunale congiunto

Si torna a parlare di fusione di comuni. Sindaco di Trebisacce propone Consiglio Comunale congiunto
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Invitati, però, solo alcuni dei sindaci dell'Alto Jonio

Il sindaco di Trebisacce, Franco Mundo, ha inviato una missiva ai colleghi primi cittadini dei comuni contigui dell’Alto Ionio, al fine di proporre un incontro e un Consiglio comunale congiunto, finalizzati ad avviare una discussione che abbia come argomento una possibile fusione o associazione dei Comuni stessi. L’obiettivo dichiarato – si legge nella lettera – è quella di «cercare di dare soluzioni organizzative quale presupposto per un riassetto istituzionale che possa comportare benefici in termini di qualità dei servizi, economie nella gestione e il miglioramento della qualità della vita dei cittadini dell’Alto Ionio, nella consapevolezza delle difficoltà dei comuni, soprattutto dei più piccoli, nel garantire i servizi essenziali».

Mundo ricorda che «la legge 56/2014 (legge Delrio),  prevede e consente delle premialità per  gli enti locali che adottano provvedimenti tesi all’addivenire a soluzioni che garantiscono servizi a minor costo e con più efficienza». I comuni invitati a questo tavolo di confronto, oltre naturalmente a Trebisacce, sono: Villapiana, Plataci, Francavilla, San Lorenzo Bellizzi, Cerchiara di Calabria, Amendolara, Albidona, Alessandria del Carretto. 

v.l.c.

 

 

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Giuseppe Pagano
Giuseppe Pagano
1 anno fa

Poco piu’ di dieci anni fa si inizio’ a parlare di associazione tra i Comuni.E si fece pure ,se la memoria mi aiuta ancora.Venne chiamata “La Via Del Mare” e comprendeva quasi tutti i Comuni della nostra zona.Venne scritto una sorte di statuto per la sua regolamentazione.Dopo qualche Consiglio ,tutto e’ caduto nell’oblio.Le motivazioni?Andatele a chiederle a tutti i Sindaci di sinistra che allora erano in carica.E se lo chiedesse anche il Sindaco di Trebisacce,anche Lui di sinistra.