Redazione Paese24.it

Calcio, Serie B. Cosenza pareggia tra le mura amiche contro l’ostico Cittadella

Calcio, Serie B. Cosenza pareggia tra le mura amiche contro l’ostico Cittadella
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Capitan Corsi e compagni trovano la prima rete al San Vito-Marulla ma rimandano ancora la prima vittoria in campionato. Contro l’ostico Cittadella finisce 1-1 ma ancora una volta il Cosenza si è mostrata squadra quadrata. In difesa Legittimo ed Idda comandano alla perfezione, in attacco Carretta è ormai protagonista, suo infatti il goal del pari  grazie ad uno splendido pallonetto sull’uscito del portiere ospite. Buono anche l’esordio del romeno Petre, mobile al centro dell’attacco e sicuro protagonista della stagione. Alla fine il Cosenza, si diceva, porta a casa un punto ma la direzione è quella giusta. Il Cittadella, infatti, veniva in Calabria da prima della classe ed ha fatto vedere il suo gioco all’inizio. Merito, poi, dei rossoblù della Sila aver controllato il match, rischiando pochissimo dopo il vantaggio degli ospiti. Nel finale il Cosenza ha sfiorato addirittura la vittoria che sarebbe stata meritata. Ma va bene così. I rossoblù hanno tutto il tempo per stupire. Intanto martedì sera derby tutto calabrese al Granillo contro la Reggina. Da segnalare anche il minuto di raccoglimento, prima del match, in memoria della Governatrice della Calabria Jole Santelli, scomparsa improvvisamente giovedì scorso.

MILLE SPETTATORI SULLE TRIBUNE La vera novità della giornata è sono stati i mille spettatori che si sono accomodati in tribuna per assistere al match. Nonostante il Covid e con tutti gli accorgimenti del caso il pubblico è tornato al San –Vito Marulla dopo ben sette mesi di assenza. Mancava il tifo organizzato ma il tifo e l’incitamento  si sono sentiti. Anzi il pari è forse merito proprio del pubblico che ha spinto subito i lupi. A fine gara i giocatori hanno ricambiato andando proprio sotto la tribuna. Piccoli segni di normalità ma la strada è ancora lunga. Covid-19 spaventa ancora.

SUCCEDE TUTTO NEL PRIMO TEMPO Occhiuzzi al centro dell’attacco si affida subito a Petre, in porta spazio a Falcone. Tra i titolari anche il neo acquisto Petrucci. Il Cittadella è riuscito a passare in vantaggio nei primi 10 minuti di partita grazie al gol di Marco Rosafio (al 7’), il Cosenza, con grande carattere, ha replicato 10 minuti dopo ( 17’)  pareggiando l’incontro con Carretta grazie ad  un preciso pallonetto infilato al portiere Maniero in uscita, complice anche una leggerezza di un difensore ospite (Adorni). Sul finale di primo tempo si rivede il Cittadella ma Falcone è attento e si esibisce in due ottime parate.

RIPRESA CON BRIVIDO FINALE Nel secondo tempo le squadre non si sono fatte del male. Nel Cosenza entrano i neo acquisti Ba  e Bouah. Petre lascia il posto a Gliozzi. Proprio all’ultimo respiro un cross del francese Ba per un soffio non regala la vittoria ai lupi. Il Cittadella si salva grazie al suo portiere Maniero che devia leggermente il cross quel tanto che basta a Bittante, pronto a battere a rete da distanza ravvicinata.

OCCHIUZZI POSITIVO “È stata una prestazione positiva, dobbiamo essere più bravi contro squadre che attaccano molto alto- ha commentato a caldo l’allenatore del Cosenza, Roberto Occhiuzzi –  Petre è uscito per scelta tattica, ho una rosa con molte alternative: a centrocampo ho 5 elementi molto validi che sarebbero potuti partire tutti titolari ma devo centellinare le forze in vista degli impegni ravvicinati. Mi è piaciuta la reazione allo svantaggio e alle altre occasioni avute dai nostri avversari, non ci siamo disuniti e dopo il pareggio li abbiamo tenuti per dieci minuti nella loro metà campo”.

Il tabellino

Cosenza-Cittadella 1-1

COSENZA: Falcone; Ingrosso, Idda, Legittimo; Corsi (23′ st Bouah), Petrucci (29′ st Kone), Sciaudone (42′ st Ba), Bittante; Báez; Petre (1′ st Gliozzi), Carretta. A disposizione: Saracco, Tiritiello, Bahlouli, Sacko, Schiavi, Borrelli, Bruccini, Sueva. All. Occhiuzzi.

CITTADELLA: Maniero; Donnarumma, Adorni, Frare, Ghiringhelli; Vita (40′ st Iori), Pavan, Branca (23′ st Gargiulo); Rosafio (32′ st Proia); Tsadjout (23′ st Tavernelli), Ogunseye (32′ st Cisse). A disposizione: Kastrati, Perticone, Benedetti, Camigliano, Mastrantonio, Cassandro. All. Venturato.

ARBITRO: Livio Marinelli di Tivoli (De Meo – Fiore). IV UOMO: Giacomo Camplone di Pescara.

MARCATORI: 7′ pt Rosafio (CI), 18′ pt Carretta (CO)

NOTE: Giornata piovosa e umida, temperatura di circa 17°C. Terreno di gioco in buone condizioni. Ammoniti: 24′ pt Frare (CI), 34′ pt Maniero (CI), 40′ pt Branca (CI), 40′ pt Corsi (CO), 8′ st Tsadjout (CI), 9′ st Vita (CI), 32′ st Rosafio (CI). Angoli: 9-10 (pt 4-5). Recupero: 1′ pt; 4′ st.

Pasquale Golia

 

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *