Redazione Paese24.it

Calcio, Serie B. Cosenza cede in casa alla capolista Empoli

Calcio, Serie B. Cosenza cede in casa alla capolista Empoli
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Inizio più disastroso di questo 2021 in casa rossoblù proprio non si poteva. Il Cosenza, infatti, deve arrendersi in casa alla capolista Empoli, che con due reti, una per tempo ( Olivieri al 45’ e Mancuso all’89’) liquida la pratica e riscatta la gara opaca di Ascoli dello scorso turno di campionato. Prosegue così la strisce senza vittorie dei lupi in casa ( l’ultima è datata 31 luglio e si riferisce allo scorso campionato). Un Cosenza molto rinnovato nelle formazione iniziale gioca – mel match del 4 gennaio alle 15 –  alla pari nel primo tempo, grazie anche ad un buon Sacko in avanti ma subisce, poi, il contraccolpo del vantaggio empolese praticamente a primo tempo scaduto. Nella ripresa l’unica limpida occasione la regala Vera con la traversa colpita mentre l’Empoli si limita a controllare, piazzando il colpo finale ancora allo scadere con il neo entrato Mancuso. I padroni di casa restano nelle zone basse di classifica e pagano ancora l’assenza di un attaccante di peso in avanti. In attesa del mercato di riparazione, i lupi torneranno in campo il 16 gennaio a Monza per poi chiudere il girone di andata al San Vito- Marulla contro il Pordenone sette giorni dopo. Due sfide che saranno decisive, a questo punto, anche per il tecnico Roberto Occhiuzzi.

PRIMO TEMPO A VISO APERTO MA PASSA L’EMPOLI  Mister Occhiuzzi, causa indisponibilità ed infortuni, contro la capolista Empoli decide per un ampio turnover. In difesa Tiritiello schierato assieme ad Idda e Legittimo. Centrocampo quasi inedito con Vera e Bouah esterni e Petrucci con Kone centrali. Anche l’attacco subisce l’onda dei cambi: dentro Bahlouli suggeritore, mentre Gliozzi e Sacko  sono le punte centrali.  Anche gli ospiti scelgono la strada del riposo di molti titolari, ad iniziare da Mancuso.  Inizialmente in panchina anche Moreo. Pronti via ed Empoli subito pericoloso: dopo appena venti secondi dal via, Idda sfiora l’autorete su preciso tiro -cross in aria di Fiammozzi. I toscani ci riprovano al 3’ con Olivieri imbeccato da Matos ma Falcone devia in angolo su tiro dal limite dell’area. Con il passare dei minuti i padroni di casa prendono fiducia e sfiorano il vantaggio con due occasioni sprecate da Sacko: la prima  al 27’ su  calcio d’angolo battuto da Bahlouli il francese colpisce di testa la traversa.  La seconda al 32’ con un tiro a giro finito fuori d’un soffio. L’Empoli non ci sta e replica con Matos fermato da Falcone ma è solo la prova generale della rete, arrivata allo scadere della prima frazione: Matos s’invola in area, Tiritiello prende pala e gambe del giocatore empolese. Per Massa è rigore. Olivieri spiazza Falcone (nella foto copertina) e porta avanti i suoi all’intervallo.

IL COSENZA MOLLA L’EMPOLI RADDOPPIA NEL FINALE Inizio di ripresa su ritmi piuttosto compassati, l’Empoli prova ad amministrare il vantaggio, il Cosenza si mostra più volenteroseo ma non punge in attacco nonostante gli ingressi di Carretta e Petre. L’unica vera occasione del Cosenza arriva al  74′ con Vera il cui tiro, deviato da un difensore toscano, si stampa sulla traversa a portiere battuto. Poi più nulla. Ne approfitta l’Empoli che chiude i conti con il bomber Mancuso, appena entrato in campo: minuto 89, La Mantia, con la coda dell’occhio, vede  Mancuso che lo serve; l’attaccante riceve ed è poi  abile ad evitare il fuorigioco, e con freddezza  a battere Falcone. Finisce così. Cosenza battuto, l’Empoli conserva il primato  e riscatta la sconfitta dello scorso anno al San Vito-Marulla.

MISTER OCCHIUZZI RECRIMINA SUGLI ERRORI ARBITRALI Il tecnico dei lupi in sala stampa ha provato ad assolvere i suoi parlando di due netti errori dell’arbitro internazionale Massa sui due goal dell’Empoli: “Ci sono due errori arbitrali enormi in occasione dei gol subiti – ha detto Sul rigore concesso all’Empoli l’intervento di Tiritiello è nettamente sulla palla, mentre sul secondo gol c’è un fallo evidente su Ba”. Mentre sulla prestazione della squadra ha commentato: “Non abbiamo iniziato bene, dopodiché la gara si è messa come volevamo noi. Non credo che oggi non ci sia stata la prestazione, la squadra si è impegnata e ha preso due legni giocando contro la capolista”. La chiosa sui possibili rinforzi di gennaio: “Ho dei giocatori di categoria che danno l’anima. E’ normale che dovremo intervenire e apportare dei correttivi all’organico. Abbiamo le idee chiare su chi scegliere, il direttore è già al lavoro”.

IL TABELLINO

COSENZA-EMPOLI  0-2

Reti: 45′ Olivieri, 89′ Mancuso

COSENZA (3-4-1-2) : Falcone; Tiritiello, Idda, Legittimo; Bouah (55′ Carretta), Petrucci (59′ Sciaudone), Kone (75′ Ba) Vera ; Bahlouli (46′ Sueva); Sacko, Gliozzi (75′ Petre). A Disp: Matosevic, Saracco, Ingrosso, Bruccini, Borrelli. Allenatore: Roberto Occhiuzzi

EMPOLI (4-3-1-2) : Brignoli; Fiamozzi, Casale, Romagnoli, Parisi; Ricci (85′ Zurkoski), Stulac (73′ Damiani), Haas; Bajrami (85′ Mancuso); Matos (73′ Moreo) Olivieri (59′ La Mantia). A Disp: Furlan, Terzic, Mancuso ,Zappella, Pirrello, Viti, Nikolaou, Cambiaso. Allenatore: Alessio Dionisi.

ARBITRO: Sig. Massa di Imperia. Assistenti: Lombardi – Dei Giudici. IV uomo: Pezzuto di Lecce.

NOTE: Partita disputata a porte chiuse in una giornata tipicamente invernale, con temperatura di 9°C e pioggia battente. Ammoniti: 22′ pt Haas (E), 45′ pt Tiritiello (C), 7′ st Vera (C), 24′ st Romagnoli (E), 32′ st Sciaudone (C). Angoli: 6-5 (pt 3-4). Recupero: 0′ + 2′ pt; 4′ st.

Pasquale Golia

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments