Redazione Paese24.it

Roseto, per il maresciallo dei carabinieri Grosso è tempo di pensione. Presenza costante tra i cittadini

Roseto, per il maresciallo dei carabinieri Grosso è tempo di pensione. Presenza costante tra i cittadini
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Roseto saluta il Luogotenente Maresciallo Carmine Grosso (nella foto), comandante della stazione dei Carabinieri per oltre sette anni in servizio presso la locale stazione e per di territori di Amendolara e Castroregio. Originario del comune di San Marco Argentano, nel 1976, appena diciottenne, frequenta il corso per la formazione da carabiniere in Sardegna. Muove i primi passi nella Benemerita nelle stazioni di Cuneo e Canelli, provincia di Asti, dal Luglio 1977 a settembre 1980. Intraprende così la lunga scalata che lo porta a raggiungere gradi importanti della gerarchia dell’Arma dei Carabinieri. Raggiunge nel 1982 il grado di Sottufficiale, frequentando il corso biennale a Velletri e a Firenze, prima di diventare Brigadiere. Sempre in quegli anni ritorna a prestare servizio nella sua Calabria, da sempre una terra bisognosa della presenza attiva delle forze dell’ordine, e da allora si è sempre impegnato nel mantenimento della legalità e della giustizia fino al termine della sua carriera. Tappe importanti di una carriera ultratrentennale e pluridecorata sono quelle prestate al servizio dell’Arma dei Carabinieri nelle stazioni di Campana, Bocchigliero, Mandatoriccio, dove ha operato per 9 anni, Rossano, per oltre 11 anni, e a Roseto Capo Spulico fino al raggiungimento della pensione. Una carriera che lo ha visto impegnato in numerose operazioni che hanno portato all’arresto di criminali importanti e portato lustro alla Benemerita Arma dei Carabinieri. Nel 2005 riceve la medaglia d’argento per il lungo comando, assegnata direttamente dal Ministero della Difesa. Una delle caratteristiche che ha contraddistinto il lavoro del Luogotenente Grosso è stata la profonda conoscenza dei territori nei quali ha prestato servizio e la continua presenza tra la gente, elemento determinante per la tutela dei cittadini. Intanto, da qualche giorno, la stazione dei Carabinieri di Roseto Capo Spulico registra il nuovo comandante. Si tratta del giovanissimo maresciallo Tiberio Perrone, 35 anni, originario di Lecce.

Giovanni Pirillo

Share Button

One Response to Roseto, per il maresciallo dei carabinieri Grosso è tempo di pensione. Presenza costante tra i cittadini

  1. Tommaso Caliciuri 2012/09/23 at 11:15

    Vi ricordo sempre con stima ed affetto .
    Un caro saluto
    Avv. Tommaso Caliciuri

    Rispondi

Rispondi a Tommaso Caliciuri Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *