Redazione Paese24.it

Riuscirà il Milan a qualificarsi per la Champions League?

Riuscirà il Milan a qualificarsi per la Champions League?
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

I rossoneri pronti a riprendersi dopo i recenti stop

A marzo sembrava già tutto scritto nelle pagine del libro della Serie A 2020-2021, e invece…Sembrava scritto che il Milan fosse ormai prossimo alla qualificazione alla Champions League 2021-2022, visti i risultati incredibili di una squadra che, non va dimenticato, fino allo stop clamoroso con lo Spezia sapeva solo vincere, salvo le “eccezioni” Atalanta e Juventus. Poi è successo l’impensabile: dopo gli ottavi di finale di Europa League contro il Manchester United il Diavolo si è spento. La rocambolesca eliminazione dall’”Europa minore” ha come bloccato le gambe a Ibrahimović e compagni, che non si muovono più come un tempo e che non occupano più il terreno di gioco con la solita attenzione, ma anche la loro testa. Il retropassaggio/assist involontario di Theo Hernández per il goal di Quagliarella è la dimostrazione di come parlare oggi di piccolo black-out rossonero non sia affatto un azzardo. E l’obiettivo Champions League si sta lentamente allontanando. Per carità prima di sprofondare al 5° posto ci sono ancora dei punticini quale margine di sicurezza, pochi in verità. Con questa consapevolezza e con una ritrovata consapevolezza dei propri mezzi il Milan deve ripartire perché il campionato, almeno lato Champions, non è ancora finito.

Dalla lotta scudetto alla lotta per restare entro le prime 4 posizioni

Se fino a qualche giornata fa il Milan lottava per lo scudetto, ora deve invece fare attenzione a non lasciarsi scappare la qualificazione alla Champions! Sembra assurdo eppure nel calcio moderno basta davvero poco e tutto può cambiare: da outsider per il tricolore, la squadra di Pioli, dopo la sconfitta con lo Spezia, si è all’improvviso riscoperta prima tra le pretendenti per la partecipazione alla coppa dalle grandi orecchie. Se non ci saranno ulteriori stop, come in occasione del pareggio contro la Sampdoria, il Diavolo non avrà difficoltà a conquistare quello che fin da inizio stagione era il suo vero obiettivo. Basta osservare cosa ci dicono le quote Serie A live per capire che ha ottime chance di riuscire nell’impresa. I favori dei pronostici però da soli non bastano per mettere le mani sulla qualificazione alla Champions League, se non accompagnati da belle vittorie come quella dei rossoneri sui gialloblù di Jurić di un mese fa circa. Sono passati poco più di 30 giorni da allora, dunque il Milan sicuramente ricorderà ancora come fare a ripetersi e come fare a ripetere quella gara comandata dall’inizio alla fine.

Un calendario sulla carta abbastanza agevole

Fortuna vuole che il Milan rispetto alla concorrenza abbia un calendario sulla carta abbastanza agevole: Genoa e Sassuolo non fanno paura, magari lo farà la Lazio ma prima di quella gara c’è ancora tempo. Tempo che andrà speso per ricompattarsi e per ritrovare la via dei 3 punti. Se Ibra tornerà a incidere come a inizio stagione e Theo Hernández tornerà a macinare gioco sulla fascia, l’approdo in Champions League sarà la degna conclusione di una cavalcata rossonera fin qui quasi perfetta. Occhio però a non perdere la concentrazione, visto che il campionato non è ancora terminato, perché anche pochi passi falsi possono pregiudicare un’annata intera. Nel calcio moderno si sa basta davvero poco e tutto può cambiare, non importa in quale categoria si giochi. (foto by Pixabay)  (guest post)

 

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments