Redazione Paese24.it

Villapiana. Rinviato tavolo tecnico. Sindaco: «Su Ecodistretto rispetteremo volontà popolare»

Villapiana. Rinviato tavolo tecnico. Sindaco: «Su Ecodistretto rispetteremo volontà popolare»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Il sindaco di Villapiana Paolo Montalti, preoccupato per il clima di tensione che si sta alimentando nella comunità a seguito della possibile di realizzare un Ecodistretto per la gestione dei rifiuti della provincia, stigmatizza il tentativo di chi si ingegnerebbe ad alimentare le tensioni. Nel frattempo il sindaco scrive al Dipartimento-Ambiente della Regione Calabria chiedendo all’Assessore Sergio De Caprio e al Dirigente del Dipartimento Ing. Gianfranco Comito il rinvio a dopo l’estate del “tavolo tecnico” che era stato programmato per il 2 e 3 agosto e assicura che, comunque, nessuna decisione definitiva sarà adottata senza il consenso dei cittadini.

«Come Primo cittadino di questa comunità – ha scritto testualmente Paolo Montalti – il mio impegno è sempre stato finalizzato a garantire il benessere della città ed il miglioramento della stessa sotto tutti gli aspetti dipendenti dall’Amministrazione Comunale. L’obiettivo di questa Amministrazione – si legge ancora nella nota ufficiale del Comune – è stato ed è soltanto quello di informare i cittadini sull’opportunità di una semplice iniziativa per il territorio». In merito alla richiesta di revoca avanzata dalle Opposizioni e dal Comitato Civico, il sindaco precisa che in realtà c’è poco da revocare “perché nulla è stato fatto, – scrive testualmente il sindaco Montalti – in quanto non è stata avviata alcuna attività progettuale e/o di esecuzione sull’Ecodistretto. In ogni caso – assicura ancora il capo dell’esecutivo – abbiamo appena inoltrato all’Assessorato alla Tutela all’Ambiente diretto dall’Assessore De Caprio la richiesta di posticipare a dopo i mesi estivi anche l’informativa tecnica con gli Amministratori e i Tecnici interessati a conoscere e ad approfondire le caratteristiche tecniche e funzionali dell’opera pubblica, onde facilitare la più ampia conoscenza possibile della tematica da parte dei cittadini. Resta comunque ulteriormente ribadito – ha concluso il sindaco Paolo Montalti – che nulla verrà deciso, attuato e/o approvato senza il consenso pieno della cittadinanza».

Pino La Rocca

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments