Redazione Paese24.it

Serie B. Il Cosenza vince e porta a casa il derby contro il Crotone

Serie B. Il Cosenza vince e porta a casa il derby contro il Crotone
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Il Cosenza di mister Zaffaroni al San Vito- Marulla sa solo vincere in questo inizio campionato di Serie BKT. I lupi dopo il Vicenza ed il Como riescono a battere grazie ad una perla di Carraro (77′ minuto) su punizione quasi impossibile anche il più quotato Crotone. L’ennesima prova di forza di un Cosenza che sa soffrire, tiene botta in difesa ed azzanna la preda nel momento giusto. É andata così anche contro i pitagorici: Gori e compagni hanno saputo attendere ed hanno preso quota nella ripresa, facendo proprio il derby calabrese, in rossoblù della sesta giornata di Serie BK.

Tre punti meritati per la squadra rossoblù che sale all’ottavo posto in classifica con 10 punti, mentre il Crotone in piena crisi scende al 17esimo posto con soli 3 punti. Da riportare anche la grande festa di pubblico al San Vito- Marulla. Se non fosse per la capienza limitata al 50% l’emergenza COVID sembrerebbe cosa passata e lontana. Ieri il San Vito-Marulla era completamente sold out ( quasi ottomila gli spettatori) con la Curva nord instancabile ad incitare i propri beniamini per tutta la gara, tanto da meritarsi poi l’abbraccio ideale dei giocatori a fine partita. Presenti anche  circa 200 tifosi crotonesi, il tutto in un clima di grande sportivitá tra le due tifoserie. Dal match esce a pieni voti tutta la difesa del Cosenza. Buona anche la prova del centrocampo: Carraro meglio di Palmiero. In attacco in ombra Caso, sostituito ad inizio ripresa dal più attivo Millico. Sufficiente la prova di Gori che ha combattuto in area, senza però trovare fortuna. In casa Crotone, l’atteso Mulattieri praticamente non si è visto. Da segnalare, infine, il piccolo infortunio accorso all’assistente dell’arbitro Chiffi, la sig.ra Di Monte. Crampi per lei a metà secondo tempo e soccorso immediato da parte del massaggiatore del Cosenza. La sig.ra Di Monte ha ripreso regolarmente il match dopo
qualche minuto.

PRIMO TEMPO SENZA EMOZIONI VERE – Mister Zaffaroni conferma praticamente la stessa formazione che ha battuto il Como. Faro di centrocampo Palmiero. In avanti ancora spazio alla coppia Caso-Gori. Poche sorprese anche per il Crotone dell’ex Modesto. Per i pitagorici Benali perno in mezzo al campo e Mulattieri pronto a far danni. Nella prima frazione, tanto agonismo ma poche vere occasioni. Primo squillo del Cosenza, con Caso che al 1′ trova la parata di Contini. Sul fronte opposto, attivissimo Kargbo: al 16′ il suo tiro cross attraversa tutto lo specchio senza trovare deviazioni vincenti. Al 25′ ci prova Vulic da lontanissimo, senza fortuna, poi al 31′ conclusione a botta sicura di Benali, intercettata dal compagno Mulattieri. Al 39′ Vigorito c’è sul tentativo di sponda tra Kargbo e Mulattieri, mentre al 42′ si fa vivo di nuovo il Cosenza con Gori che dalla distanza non trova lo specchio.

NELLA RIPRESA CARRARO DECIDE LA PARTITA – Ad inizio ripresa ci provano per il Cosenza Millico e Situm, Contini non ha grandi difficoltà. Al 12′ ottimo lo spunto di Situm, palla per Vaisanen che esplode un potente mancino che termina a lato di un soffio. Al 24′ buona occasione per il Crotone, quando Estevezcon il cross pesca Benali in area, deviazione di piatto e Vigorito che si fa trovare pronto alla chiamata. Facile, dall’altra parte, il sinistro di Gori per Contini. Al 32′ il punteggio si sblocca: punizione per il Cosenza, se ne incarica Carraro che con il mancino disegna una traiettoria morbida che supera la barriera e si insacca alle spalle di Contini, 1-0. scatenando la festa cosentina. I lupi resistono e festeggiano dopo ben 7 minuti di recupero. Sabato prossimo si viaggerà verso Alessandria e da lì capiremo se si può sognare davvero….

IL TABELLINO

COSENZA (3-5-2): Vigorito; Tiritiello, Rigione, Vaisanen; Situm, Carraro, Palmiero, Boultam, Sy (1′ st Corsi); Gori, Caso (1′ st Millico). A disp.: Saracco, Matosevic, Minelli, Venturi, Pirrello, Vallocchia, Gerbo, Eyango, Kristofferson, Pandolfi. All.: Zaffaroni

CROTONE (3-4-2-1): Festa; Nedelcearu, Canestrelli, Paz; Giannotti (33′ st Mogos), Estevez, Vulic (33′ st Zanellato), Molina (15′ st Sala, 46′ st Oddei); Benali, Kargbo (15′ st Maric); Mulattieri. A disp.: Contini, Cuomo, Visentin, Donsah, Schirò, Mondonico, Saro. All.: Modesto.

ARBITRO: Chiffi di Padova
MARCATORI: 32′ st Carraro (Cs)
NOTE: Spettatori presenti 7.554 di cui 295 ospiti per un incasso di €
74.549. Ammoniti: Giannotti (Kr), Sy (Cs), Benali (Kr), Canestrelli (Kr),
Zanellato (Kr). Angoli: 4-1 per il Crotone. Recupero: 1′ pt – 7′ st

Pasquale Golia

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Eugenio
Eugenio
20 giorni fa

Forza Lupi!