Redazione Paese24.it

Mamma picchiata dal compagno. E’ di Rotonda il poliziotto che tiene in braccio il bimbo

Mamma picchiata dal compagno. E’ di Rotonda il poliziotto che tiene in braccio il bimbo
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Print Friendly, PDF & Email

E’ di Rotonda, comune del Pollino in provincia di Potenza, il poliziotto Vincenzo Franzese fotografato mentre stringe tra le braccia un bambino. La fotografia è diventata subito virale sui social network. Un atto naturale e spontaneo quello del poliziotto assistente capo delle volanti della Questura di Bologna, dove è arrivato nel 2002 dal suo paese, Rotonda. Vincenzo ha stretto tra le sue braccia il piccolo di appena sei mesi, mentre la mamma, vittima di violenza da parte del compagno, veniva medicata in ospedale.

«Sono situazioni che ci troviamo a gestire in mezzo a un ampissimo ventaglio di possibilità – ha dichiarato il poliziotto al Corriere di Bologna -. Da queste a quelle più frenetiche. Cerchiamo sempre di agire con la massima umanità, col cuore, specie in questi casi. Siamo anche un po’ psicologi e assistenti sociali. Ci mettiamo il buon senso e la preparazione dei corsi che ci hanno insegnato come comportarci». Vincenzo, da 18 anni in Polizia, assieme ai suoi colleghi è intervenuto presso la casa dove la donna era stata appena picchiata dal compagno, aveva il bimbo in braccio e sanguinava dal naso. Una volta in ospedale, nel momento in cui la madre doveva separarsi dal suo piccolo, a Vincenzo è venuto naturale prenderlo tra le sue braccia. «Sono padre anche io, ho un figlio di quattro anni». Il sindaco Rocco Bruno e l’Amministrazione Comunale di Rotonda, a nome di tutta la comunità, si sono congratulati con il concittadino poliziotto.

Vincenzo La Camera

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments