Redazione Paese24.it

Serie B. Cosenza batte il retrocesso Pordenone e resta sul treno salvezza

Serie B. Cosenza batte il retrocesso Pordenone e resta sul treno salvezza
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Print Friendly, PDF & Email

A fine gara i lupi possono festeggiare i quasi playout. La vittoria al San Vito-Marulla di ieri pomeriggio (lunedì) contro l’ultima in classifica e già retrocesso Pordenone (3-1, reti di Lovisa al 23’ (P), Larrivey rig. al 35’ (C) e Camporese all’83’ (C)), è un grande passo avanti. Per acciuffare lo spareggio salvezza ora ai lupi basterà non perdere le ultime due contro Pisa e Cittadella. Ma che sofferenza per i rossoblù ad inizio gara. Gli ospiti si sono dimostrati più ostici del previsto, tipico di una squadra che non aveva nulla da perdere, vista la certa retrocessione maturata già qualche settimana fa. Il Pordenone è riuscito a passare in vantaggio poco dopo il 20’ costringendo i calabresi ad accelerare. L’uomo in più in questo momento per la formazione cosentina è Giuseppe Caso. Una partita sopra le righe per l’attaccante ex Genoa. Le sue accelerate sull’esterno attacco hanno fatto ammattire i difensori del Pordenone. E con Larrivey cecchino infallibile in avanti la vittoria è stata servita, sia pur in rimonta. Da sottolineare la grande cornice di pubblico al San Vito-Marulla. Sugli spalti, complice anche la giornata di festa ed il bel tempo, erano 7mila ad incitare i lupi. Archiviata la vittoria nel 36’ turno di campionato di Serie BKT, ora il Cosenza dovrà affrontare la trasferta di Pisa e giocarsi l’ultima gara della stagione regolare in casa contro il Cittadella.

LA GARA: DALLA PAURA ALLA GIOIA ROSSOBLÙ – Mister Bisoli è costretto a far fronte alle tante assenze in casa cosentina, riproponendo il suo 3-5-2. Dietro non c’è lo squalificato Vaisanen, quindi spazio al trio Rigione, Camporese e la novità Venturi. A centrocampo si rivede Bittante a destra e Liotti a Sinistra. Al centro operano Gerbo, Boultam e Carraro. Attacco affidato al duo Caso-Larrivey. La partita non decolla sono al 23’ per merito degli ospiti che passano avanti grazie a Lovisa su assist di Cambiaghi. I lupi vanno sotto ma non demordono e anzi si accendono, al 36′ Larrivey si conquista un penalty che trasforma in maniera perfetta, nulla da fare per  l’incolpevole Perisan che intuisce la direzione ma non riesce a parare. Al 44′ i lupi ribaltano le sorti dell’incontro grazie sempre al Bati che stavolta su uno splendido assist di Caso che conclude a botta sicura e batte l’estremo difensore nero verde.

Il tabellino del match a fine primo tempo segna 2-1 in favore dei lupi. Il Pordenone rimane ampiamente in partita, creando due chanche ghiotte, prima con Cambiaghi al 48′ che incrocia con il destro e impegna Matosevic, che devia in corner. Sugli sviluppi del calcio d’angolo con un colpo di testa velenoso di Mensah che al 49′ fa scorrere dei brividi lungo la schiena del portiere del Cosenza. Al 71′ Dopo un lunga cavalcata Caso esplode una conclusione velleitaria che termina ampiamente sopra la traversa. Al 78′ i nero verdi  insistono con Biondi che calcia verso la porta avversaria, conclusione che termina sopra la traversa. Al 83′ il Cosenza sfrutta un calcio di punizione guadagnato dall’inarrestabile Caso. Si incarica del calcio di punizione Rigione, la sua conclusione viene deviata da Perisan, Camporese sguscia tra le maglie avversarie e come una prima punta con il fiuto del goal la ribadisce in rete.

IL TABELLINO:

COSENZA: Matosevic; Camporese, Rigione, Venturi; Bittante, Gerbo (7′ st Kongolo), Carraro, Boultam (7′ st Laura), Liotti (22′ st Sy); Caso (39′ st Zilli), Larrivey (39′ st Ndoj) A disposizione: Sarri, Vigorito, Pandolfi, Palmiero, Voca, Hristov Allenatore: Bisoli

PORDENONE: Perisan, Sabbione (1′ st Dalle Mura), Lovisa, Mensah (29′ st Biondi), Torrasi (1′ st Pasa), Bassoli, Cambiaghi, Butic, Zammarini, Perri (41′ st Okoro), Gavazzi  (33′ st Secli) A disposizione: Bindi, Fasolino, Stefani, Deli, Onisa, Valietti, Candellone Allenatore: Tedino

ARBITRO: Sig. Massimi Luca di Termoli ASSISTENTI: Sig. Rossi Marcello di Biella, Sig. Scarpa Mattia di Reggio Emilia IV UFFICIALE: Sig. Ubaldi Mattia di Roma 1 VAR: Sig. Marini Valerio di Roma 1 AVAR: Sig. Muto Oreste di Torre Annunziata

MARCATORI: 23′ pt Lovisa (P), 35′ pt Larrivey (c), 44′ pt Larrivey (C); 37′ st Camporese (C)

NOTE: Spettatori: 5824 (di cui 6 ospiti) Ammoniti: 32′ pt Sabbione (P); 10′ st Camporese (C), 30′ st Biondi (P), 45′ st Carraro (C). Recupero: 5′ st.

Pasquale Golia

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments