Redazione Paese24.it

La Partita di Paese24. Lecce ed Empoli non si fanno male

La Partita di Paese24. Lecce ed Empoli non si fanno male
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Print Friendly, PDF & Email

da Lecce, Pasquale Golia – Il cuore e lo stadio tutto esaurito non basta al Lecce per conquistare la prima vittoria di questo campionato di Serie A Tim. Al via del Mare, ieri sera (domenica) nella gara valevole per la terza giornata di Serie A, finisce 1 a 1 ( reti di Parisi e Strefezza) con i giallorossi che hanno tanto da recriminare. E’ pure la serata era partita con grande ottimismo: il grande pubblico aveva iniziato ad applaudire la squadra già con la presentazione del neo acquisto Campione del Mondo 2018, il francese Samuel Umtiti. L’ex giocatore del Barcellona ha portato allo stadio gente e media non solo pugliesi, compresi noi che abbiamo scelto la partita per la nostra gara della settimana. La partita è stata combattuta e molto fisica. L’Empoli ha colpito già al 22’, sfruttando la poca decisione sotto porta dei leccesi. Da lì il Lecce ha iniziato a tambureggiare, costringendo i toscani a retrocedere e cedere campo, tanto che i padroni di casa impiegano 17 minuti per riequilibrarla, grazie ad un euro-goal di Strefezza. Poi, però, nulla. I ragazzi di mister Baroni non sfruttano la prova non eccelsa dell’Empoli, squadra di carattere ma poco qualitativa, ed alla fine devono accontentarsi di un punto che muove la classifica ma che non fa compiere ai giallorossi una svolta decisiva che con l’arrivo di Umtiti tutti si attendono.

PARISI-STREFEZZA LA PARTITA IN 10 MINUTI – Mister Baroni schiera subito in difesa il neo acquisto Pongracic in coppia con Baschirotto. Umtiti in panchina come da previsione. A centrocampo c’è la novità Banda. In attacco spazio a Ceesay e Strefezza. Di Francesco parte dalla panchina. Nell’Empoli, invece, partono dalla panchina anche Destro e Bejrami, in odor di trasferimento alla Fiorentina. Il Lecce parte bene e già al 7’ Strefezza sporca i guantoni a Vicario. L’Empoli, però, trova la rete grazie ad un blitz improvviso in area giallorossa al 22’ con Parisi, lasciato colpevolmente libero di involarsi verso la porta di Falcone, che prendere la mira e calcia verso la porta di Falcone. Al 32’ Strefezza fa le prove generali del pari con un tiro di sinistro che costringe Vicario al miracolo, bloccando la palla in tuffo. Al 39’, però, arriva il pari del Lecce con il capolavoro di Strefezza, che chiude il triangolo con Banda e dal limite fa partire un bolide che si infila sotto il sette, alla sinistra di Vicario. Il primo tempo si chiude cosi dell’area scaglia il pallone sotto il sette. SECONDO TEMPO SENZA SUSSULTI – Nella ripresa Il motivo della gara non cambia: Lecce avanti ed Empoli di mister Bartolini, in panchina per l’indisponibilità del tecnico Paolo Zanetti, pronto a ripartire. Al 5°’ Falcone sventa di piede su un tiro dei toscani, sulla ribattuta Marin sbaglia. Al 60’ è il portiere ospite a dire no su un diagonale ad incrociare di Banda. Per il resto, la gara vive di folate dei padroni di casa ma senza vera concretezza. L’Empoli, invece, si affida a qualche tiro di ripartenza ma manca di qualità nell’ultimo passaggio. L’ultimo episodio da annotare è un colpo di testa senza esito di Listkowski servito in area da Gallo. La gara finisce qua. I tifosi del Lecce applaudono ma urge subito un inversione di rotta e la vittoria. L’Empoli non sta meglio. Con il punto di Lecce sale a 2 ma tanto ancora deve migliorare.

IL TABELLINO
Lecce – Empoli 1-1 [22’Parisi (E), 39’ Strefezza (L)]
LECCE: Falcone, Pongracic, Baschirotto, Bistrovic (1’st Askildsen), Gonzalez (35’st Blin), Gendrey, Banda (29’st Listkowski), Gallo, Strefezza (25’st Di Francesco), Hjulmand ©, Ceesay (35’st Colombo). A disposizione: Bleve, Samooja, Tuia, Helgason, Frabotta, Umtiti, Pezzella, Rodriguez. Allenatore: M. Baroni.
EMPOLI: Vicario, De Winter, Lammers (11’st Bajrami), Hnderson (27’st Grassi), Satriano (27’st Destro), Marin, Bandinelli (11’st Haas), Stojanovic (20’st Ebuehi), Ismajli, Baldanzi, Parisi. A disposizione: Perisan, Fantoni, Cacace, Crociata, Ekong, Degli Innocenti, Fazzini, Guarino. Allenatore: A. Bertolini (Zanetti squalificato)
Arbitro: Alberto Santoro della sez. di Messina. Assistenti: Matteo Passeri della sez. di Gubbio – Alessandro Costanzo della sez. di Orvieto. IV Ufficiale: Niccolò Baroni della sez. di Firenze

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments