Redazione Paese24.it

La Partita di Paese24. Tra Lecce e Cremonese un pareggio di rigore

La Partita di Paese24. Tra Lecce e Cremonese un pareggio di rigore
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Print Friendly, PDF & Email

da Lecce, Pasquale Golia – Lecce e Cremonese di rigore (!) si accontentano di un punto ciascuno e pareggiano una gara che alla vigilia valeva tanto nella lotta salvezza per le due squadre. Un punto che, tutto sommato, accontenta sia Baroni che Alvini visto che tutte le altre squadre hanno perso sonoramente contro compagini più quotate si ma a suon di goal. Lecce-Cremonese, la nostra partita della settimana per la Serie A, si è colorata idealmente di rossoblù. Tra campo e panchina ben quattro, infatti, gli ex giocatori del Cosenza, due per parte: Falcone e Dermaku nel Lecce; Okereke e Baez nella Cremonese. Tornando al match di ieri pomeriggio (domenica) a Via del Mare, valevole per l’8’ giornata del campionato di Serie A Tim, ancora una volta da quasi sold-out e baciato da un sole quasi estivo, come si diceva, è stato deciso da due rigori, trasformati da Ciofani e Strefezza. Le due squadre non hanno offerto spettacolo vero ed anzi, a tratti, sono apparse attendiste. A parte le reti, due sono stati i  tiri in porta durante tutto il match, entrambi della Cremonese e sventati da un ottimo e provvidenziale Falcone. Radu, per i lombardi, è stato praticamente inoperoso. Mister Baroni all’inizio manda in campo a sinistra Gallo, preferito a  Pezzella e davanti il centravanti lo fa Colombo, carico dal gol in Under 21 e non Ceesay che in settimana ha avuto qualche problemino. Alvini, invece, cambia tanto: Valeri e Sernicola incollati a Strefezza e Banda, Ciofani, invece, è preferito in avanti con Okereke. Il gioco lo fa e il Lecce ma senza nulla osare, la Cremonese è brava nell’imbrigliare gli uomini pericolosi di Baroni. La partita ha il primo sussulto, da rete, al 19’: Ascacibar innesta Okereke che si infila nel corridoio giusto e costringe Falcone al fallo in area, è rigore per la Cremonese. Sul dischetto al 19’ va Ciofani che non sbaglia. Il Lecce prova a riorganizzarsi ma è ancora la Cremo con Zannimacchia, che su un errore dei padroni di casa si invola verso la porta, a costringere Falcone alla parata miracolosa con la sua manona. Baroni avanza leggermente Strefezza e la mossa ha una sua utilità: il brasiliano scambia con Gendrey che in area viene steso proprio da Okereke. E’ rigore!! Strefezza si prende la palla e non sbaglia, è 1 a 1 allo scadere. La musica non cambia anche nella ripresa. La Cremonese ci crede di più: al 27’ errore di Baschirotto e miracolo di Falcone su tiro preciso di Okereke. Il Lecce si limita alle ripartenze veloci ma viene  puntualmente bloccato a ridosso dell’area di rigore. Tra i più attivi Banda ma non serve a nulla. Finisce pari con Radu spettatore non pagante del match di Via del Mare. Tra sette giorni il Lecce sarà a Roma per affrontare la squadra di Mourinho.

Lecce-Cremonese  1-1 (19′ Ciofani (C) su rig., 42′ Strefezza su rig.)

LECCE (4-3-3): Falcone; Gendrey, Baschirotto, Pongracic, Gallo (60′ Pezzella); Gonzalez (70′ Blin), Hjulmand, Askildsen (70′ Bistrovic); Strefezza (83′ Di Francesco), Colombo (46′ Ceesay), Banda. A disp.: Bleve, Dermaku, Cetin, Tuia, Helgason, Listkowski, Oudin, Voelkerling, Umtiti, Rodriguez. All.: Marco Baroni

CREMONESE (4-2-3-1): Radu; Sernicola, Bianchetti, Lochoshvili, Valeri (74′ Quagliata); Ascacibar (64′ Meité), Castagnetti; Zanimacchia (83′ Buonaiuto), Pickel, Okereke (74′ Afena-Gyan); Ciofani (64′ Dessers). A disp.: Carnesecchi, Saro, Aiwu, Vasquez, Baez, Ghiglione, Acella, Escalante, Milanese, Tsadjout. All.: Massimiliano Alvini

ARBITRO: Sig. Livio Marinelli della sezione di Tivoli (Assistenti: Sig. Edoardo Raspollini di Livorno e il Sig. Davide Moro di Schio. Quarto uomo: Sig. Manuel Volpi di Arezzo.

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments