Redazione Paese24.it

Rocca Imperiale, “Il sangue dei miserabili”. Iannarelli presenta libro alla mostra di Ferlinghetti

Rocca Imperiale, “Il sangue dei miserabili”. Iannarelli presenta libro alla mostra di Ferlinghetti
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

La copertina del libro

Il 7 agosto alle ore 18.30, all’interno dell’affascinante castello Svevo di Rocca Imperiale si terrà la presentazione del libro “Il sangue dei Miserabili” di Giuseppe Iannarelli, patrocinata dal Comune di Rocca Imperiale. L’evento rientra nel laboratorio culturale che ruota attorno all’attesissima “prima” mondiale della mostra di Lawrence Ferlinghetti – “Sulla rotta di Ulisse”, che verrà inaugurata il 6 agosto al castello, per restarvi sino al 20. Edito dalla casa editrice “Aletti Editore”, il libro tratta la questione della giustizia sociale, ponendo come fulcro centrale dell’opera il tema riguardante le pari opportunità di cui tutti gli uomini dovrebbero godere, al di là della classe sociale d’origine, decretando valore alla meritocrazia e alla “buona politica” che ad essa deve tendere, come viene spiegato nella prefazione a cura del sindaco di Rocca Imperiale, Ferdinando Di Leo. Giuseppe Iannarelli, lucano di origini, intraprende con questa nuova opera la strada della prosa che va a sostituire la lirica, nella narrazione del duro cammino del popolo del sud alla ricerca  del “suo riscatto”. Un progetto questo, realizzato grazie anche al fratello scultore, Nicola Iannarelli. Contributi importanti anche da parte della pittrice Teresa Visceglia che ha realizzato l’immagine di copertina e la pittrice Maria Teresa Prinzo che ha, invece, realizzato l’immagine del manifesto di presentazione. Interverranno alla presentazione: l’autore Giuseppe Iannarelli, l’editore Giuseppe Aletti, il sindaco di Rocca Ferdinando Di Leo, l’assessore alla Cultura Gabriella Di Leo , l’attore Giuseppe Corizzo, il giornalista pubblicista Daniele Calvi e le già citate artiste pittrici.

Mariacarmela Latronico

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *