Redazione Paese24.it

Coronavirus in Calabria. I dati ufficiali – 8 maggio 2020

Coronavirus in Calabria. I dati ufficiali – 8 maggio 2020
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

In Calabria ad oggi sono stati effettuati 41.902 tamponi. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.126 (+1 rispetto a ieri su 1096 tamponi esaminati), quelle negative sono 40.776. Oggi si registra un deceduto nella provincia di Cosenza e 14 guariti totali. Il caso positivo riscontrato oggi è della provincia di Reggio Calabria.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: 41 in reparto; 60 in isolamento domiciliare; 83 guariti; 33 deceduti.

– Cosenza: 13 in reparto; 276 in isolamento domiciliare; 141 guariti; 30 deceduti.

– Reggio Calabria: 12 in reparto; 2 in rianimazione; 130 in isolamento domiciliare; 101 guariti; 16 deceduti.

– Crotone: 7 in reparto; 28 in isolamento domiciliare; 72 guariti; 6 deceduti.

– Vibo Valentia: 50 in isolamento domiciliare; 20 guariti; 5 deceduti.

Il totale dei casi di Catanzaro comprende soggetti provenienti da altre strutture e province che nel tempo sono stati dimessi. Il paziente di Taranto è stato dimesso. Si precisa che al Policlinico di Germaneto di Catanzaro sono stati ricoverati due pazienti provenienti da altre province. Le persone decedute vengono indicate nella provincia di provenienza e non in quella in cui è avvenuto il decesso.

Nel numero dei casi testati attraverso tampone sono compresi 994 riferiti ai rientrati presso la propria residenza dal 4 maggio.

I soggetti in quarantena volontaria sono 7.158 così distribuiti:

– Cosenza: 1.353

– Crotone: 1.449

– Catanzaro: 2.199

– Vibo Valentia: 446

– Reggio Calabria: 1.711.

Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare il rientro alla residenza sono +476; quelle registratesi per motivi di lavoro, salute e attività istituzionali sono +183, per un totale di 659.

Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro ma ormai dimessi da giorni, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale.

Redazione

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *