Redazione Paese24.it

Camigliatello. Esercitazioni di Soccorso Alpino sulla neve. Rinnovato il Direttivo

Camigliatello. Esercitazioni di Soccorso Alpino sulla neve. Rinnovato il Direttivo
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Print Friendly, PDF & Email

Da giovedì 17 a domenica 20 febbraio 2023 si è svolta a Camigliatello Silano (Cs) in località Monte Curcio, nel cuore del Parco Nazionale della Sila, la formazione “modulo neve” dedicata agli aspiranti OSA (Operatore Soccorso Alpino) appartenenti alle Stazioni Alpine Pollino, Camigliatello, Aspromonte e Catanzaro del Soccorso Alpino e Speleologico Calabria (SASC). La formazione, sotto la supervisione dell’istruttore nazionale della Scuola Nazionale Tecnici di Soccorso Alpino (SNATE), Giancarlo Morandi, e da Luca D’Alba, Istruttore Regionale Alpino del SASC, ha visto impegnati gli aspiranti OSA in quattro intensi giorni di formazione (nella foto): movimentazione su terreno innevato con gli sci, esercitazioni con utilizzo del dispositivo Artva, della sonda e della pala per la ricerca di persone travolte da valanga oltre che predisposizione di ancoraggi su neve per movimentazione di barella. Prossimo appuntamento sarà il “modulo roccia” per gli aspiranti OSA, qualifica tecnica indispensabile per accedere alle qualifiche superiori secondo i piani formativi nazionali.

Intanto, Giacomo Zanfei è stato rieletto per la seconda volta alla presidenza del Soccorso Alpino e Speleologico Calabria, durante l’assemblea elettiva,  presso l’AerHotel Phelipe di Lamezia Terme, che riunisce i delegati e vice delegati e tutti i capistazione e vice capistazione vicari delle Stazioni del Servizio Regionale Calabria e che ha votato i rappresentanti della presidenza regionale giunti a scadenza del mandato triennale.

Giacomo Zanfei sarà affiancato dal vice presidente Vicario Leo Vadalà e dal vice presidente Pierpaolo Pasqua, anch’esso al secondo mandato. Leo Vadalà subentra al posto di Luca Franzese di Cerchiara di Calabria che, dopo 12 anni, lascia la dirigenza del Soccorso Alpino e Speleologico Calabria ma che rimarrà un punto di riferimento per il Servizio Regionale per l’esperienza, la dedizione e la passione dimostrate da sempre.

v.l.c.

 

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments