Redazione Paese24.it

Amendolara, momenti di sport per la “Serata dei Discoboli”

Amendolara, momenti di sport per la “Serata dei Discoboli”
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

“Non importa quanto corri, ma quanto cuore metti in campo”, questo è il pensiero che accomuna tutti gli sportivi, tutte quelle persone che vivono di sport e per lo sport. Per loro, e per i valori che trasmettono, si è svolta sabato  14 Marzo, presso l’Auditorium E. Cappa di Amendolara, la  sesta edizione della “Serata dei Discoboli”. L’evento, organizzato dal Coni, rappresentato dalla Fiduciaria per l’Alto Ionio, Dott.ssa Anna Maria Cetera, con il patrocinio dell’Assessorato allo Sport del Comune di Amendolara, è stata l’occasione per discutere e riflettere sull’importanza dello sport nella vita di ognuno di noi, ma soprattutto sui valori che esso trasmette, valori che devono essere assorbiti sorattutto dalle giovani generazioni. L’occasione è servita anche per omaggiare e premiare le personalità e le realtà sportive, associazionistiche ed imprenditoriali, che sinergicamente portano avanti, e con ottimi risultati, il nome della Calabria in Italia e nel mondo.

Per questi motivi sono stati premiati in questa sesta edizione, il Centro Studi Danza Skenè e la sua insegnante Vittoria Pirillo, la Scuola Calcio “Giovani Talenti A.J.” di Amendolara; lo Skating Club di pattinaggio su pista di Praia a Mare con l’allenatore federale Pietro Russo e le sue allieve, campionesse a livello regionale e nazionale: Melissa Martuccio, Nives Fasano, Iris Fasano, Marta Bruno, Matilde Granata, Ilaria Mastroianni, Claudia Carbone; i campioni di karate, Giuseppe Gallicchio (di Policoro, Mt) e Stefano Viccari (di Nova Siri, Mt) e il loro maestro Giuseppe Iacovino; la Delegata Nazionale Figc, Mariarita Acciardi; la Delegata regionale della Fondazione Exodus, Debora Granata; l’Associazione Nazionale Carabinieri di Roseto Capo Spulico per le azioni di volontariato messe in campo sul territorio; l’imprenditore Luigi Adinolfi e il suo amaro Ulivar (per l’amaro è il settimo riconoscimento in tre anni); lo Scultore Pierluigi Morimanno (recente vincitore di un importante premio internazionale a Roma), scultore specializzato nella lavorazione del vetro; l’artista Mario Brigante; il Delegato Responsabile Nazionale Disabili Antonio Caira, accompagnato da quattro allievi.

Nel corso della serata, moderata dalla Fiduciaria del Coni, Dott.ssa Cetera, l’Amministrazione Comunale di Amendolara, guidata dal Sindaco Antonello Ciminelli, ha voluto premiare il Presidente Provinciale del Coni e Consigliere Nazionale, Pino Abate.

Il Presidente provinciale del Coni Pino Abate, dal canto suo ha inteso premiare Maria Acciardi, Pietro Russo e Annamaria Cetera, per aver contribuito alla divulgazione e alla promozione della cultura sportiva in campo nazionale. Il premio è stato realizzato dallo scultore Salvatore Abbate di Cetraro.

E’ un onore che il Coni, rappresentato dalla Dott.ssa Cetera e dal Presidente Abate, abbia scelto ancora una volta Amendolara per la Serata dei Discoboli – afferma il Vicesindaco e Delegato allo Sport Gregorio Scigliano a nome di tutta l’Amministrazione – Voglio ringraziarli per l’impegno profuso nell’organizzazione della manifestazione. Ringrazio tutti i premiati per la loro presenza ad Amendolara – conclude Scigliano – e spero che anche il prossimo anno il Coni possa preferire il nostro Comune, perchè queste serate sono importanti per i nostri giovani, non solo come incentivo a praticare lo sport, ma anche e soprattutto a vivere lo sport”.

Giovanni Pirillo

Share Button

One Response to Amendolara, momenti di sport per la “Serata dei Discoboli”

  1. Ezio 2015/03/19 at 18:20

    Una grande vetrina di prestigio per il Coni e per lo sport calabrese.è stato un piacere vedere insieme tanti grandi atleti e uomini di sport. Complimenti.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *