Redazione Paese24.it

L’estate a Oriolo è “Festa in Strada”. Un piccolo comune alla riscoperta del “made in Italy”

L’estate a Oriolo è “Festa in Strada”. Un piccolo comune alla riscoperta del “made in Italy”
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Nonostante la frana che a primavera ha colpito il paese e che ancora oggi non è stata risanata del tutto, Oriolo si tuffa nella sua estate fatta, come da tradizione, di accoglienza e di emigrati che ritornano per trascorrere qualche giorno in famiglia. Dopo il successo dello scorso anno, l’assessorato al Commercio, Artigianato, Attività produttive, guidato da Vincenzo Brancaccio, ripropone l’appuntamento con “Festa in Strada”. Quattro giorni di animazione, cultura, enogastronomia, tradizioni che rivitalizzeranno, come si faceva una volta, le principali strade del paese, a cominciare dalla centralissima via Roma. Una riscoperta del “made in Italy” che solo i piccoli comuni sanno ancora garantire, non solo nei prodotti della tavola ma anche in quella creatività di saper confezionare eventi con un budget risicato.

«L’evento – commenta il consigliere comunale Brancaccio – si propone di combinare svago e tematiche ambientali grazie a concerti, conferenze, teatro, intrattenimento per bambini e sana alimentazione, con numerosi punti di ristoro lungo la strada a base di prodotti tipici e a filiera corta. Quest’anno, infatti, il tema della manifestazione è “La tutela dell’ambiente per una sana alimentazione». Proprio in questo contesto Oriolo, il 13 agosto alle 19, presenterà il suo marchio De.Co. che sarà attribuito ad alcuni prodotti enogastronomici d’eccellenza. Testimonial dell’evento, lo chef napoletano Pietro Parisi, detto il “cuoco contadino”, all”opera con la preparazione di succulenti pietanze da distribuire “on the road”.

L’appuntamento con “Festa in Strada” è per il 2, 5, 13 e 18 agosto (leggi il programma completo sotto l’articolo). Dalla “Street art school” di Cosenza per la realizzazione di murales in punti del paese da rivalutare, alla sfilata-raduno delle mitiche Fiat 500; dal teatro delle ombre alla magia delle sculture di ghiaccio; dagli artisti di strada alle mille bolle di Fragolino per far impazzire i più piccolini. Un programma coinvolgente per tutte le età che vedrà anche i negozi aperti con gazebo esterni. Un salto di qualità verso un turismo partecipato, tanto ricercato a livello internazionale. Una macchina organizzativa che vede il coinvolgimento, sotto la supervsione dell’assessorato al Commercio, Artigianato, Attività produttive, anche della Pro Loco e del comitato “Se Ci Credi Pedala”. Nel corso delle serate anche una proiezione di fotografie inedite sull’Alto Jonio, a cura del fotografo Pasquale Lamitella, e organizzata dall’Associazione per lo Sviluppo dell’Alto Jonio.

Vincenzo La Camera

(Clicca sull'immagine per ingrandire)

(Clicca sull’immagine per ingrandire e scaricare)

Condividilo Subito

One Response to L’estate a Oriolo è “Festa in Strada”. Un piccolo comune alla riscoperta del “made in Italy”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *