Redazione Paese24.it

“Camping riconvertito in centro migranti con Covid”: scherzo di cattivo gusto in Calabria

“Camping riconvertito in centro migranti con Covid”: scherzo di cattivo gusto in Calabria
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Un post su facebook aveva mandato in allarme gli abitanti di Montegiordano e non solo, tant’è che il Comune è dovuto intervenire, sempre via social, per smentire quanto stava circolando. In pratica, sul social network più diffuso era stato pubblicato un post con un’immagine che comunicava un pseudo provvedimento del Tribunale fallimentare di Castrovillari il quale con un apposito provvedimento riconvertito un camping sito sul territorio comunale, niente po’ po’ di meno che in un centro di accoglienza per migranti positivi al Covid-19 (nella foto). C’è da dire che come fake news era alquanto poco credibile per via di diverse grossolanità facilmente individuabili per un lettore non proprio sprovveduto.

Ma il Comune, per evitare inutili allarmismi, ha pensato bene di intervenire. «Come avrete avuto modo di capire si tratta di una notizia falsa – fanno sapere da Palazzo di Città -. Non c’è nessun provvedimento reale in merito al cartello che trovate affisso sul cancello del camping. È chiaramente un gesto di cattivo gusto. Montegiordano è un paese Covid Free».

Vincenzo La Camera

 

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *