Redazione Paese24.it

Castrovillari. Piazza intitolata a una giovane vittima di femminicidio

Castrovillari. Piazza intitolata a una giovane vittima di femminicidio
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Print Friendly, PDF & Email

E’ stata intitolata ieri (8 marzo), nella Giornata Internazionale dei Diritti della Donna, a Castrovillari, una piazza ad Anna Casillo, detta Nina, concittadina vittima di femminicidio per mano di un uomo che, in circostanze non chiare, l’avrebbe uccisa, a soli 21 anni, con un colpo di fucile, il 19 dicembre del 1942, in località Montedoro di Faggiano, nei pressi di Taranto. La piazza si trova al fianco dell’ex Tribunale di via XX Settembre, sede municipale nella città del Pollino, nella zona in cui la ragazza viveva.

All’incontro, organizzato per dire, ancora una volta, “no” alla violenza sulle donne e ad ogni genere di violenza, erano presenti il sindaco, Mimmo Lo Polito, e il vescovo della diocesi di Cassano all’Ionio, monsignor Francesco Savino. Ad arricchirlo, i contributi poetici di Pietro Loscialpo e Adriana Il Grande (parenti della Casillo), nonchè l’intervento della professoressa Donatella Laudadio, già assessore provinciale. La ricorrenza dell’8 marzo, nella quale si celebrano le conquiste sociali delle donne e, allo stesso tempo, si ricordano le difficoltà storiche incontrate nel corso dei secoli, come le discriminazioni e le violenze, proprio nella memoria di Nina, diventano occasione di memoria e riflessione.

Federica Grisolia

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments