Redazione Paese24.it

Oriolo, Terzo Megalotto 106. Minoranza chiede all’Anas interventi per Ss 481

Oriolo, Terzo Megalotto 106. Minoranza chiede all’Anas interventi per Ss 481
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Print Friendly, PDF & Email

Nuova S.S. 106: il capo-gruppo di Minoranza del Comune di Oriolo, l’ingegnere Francesco Cirò, nel rimarcare il ruolo strategico che riveste la S.S. 481 come collegamento interregionale calabro-lucano, ha chiesto formalmente all’Anas alcuni interventi inerenti la cosiddetta “Fondovalle del Ferro” (nella foto) da realizzare con le risorse destinate alle opere compensative. In realtà i lavori relativi al 3° Megalotto della S.S. 106 Sibari-Roseto procedono con ritmo spedito e nel rispetto del previsto crono-programma che dovrà concludersi nel 2026 ma nel frattempo, anche nel silenzio dei Sindaci, è stato ridotto in modo unilaterale il numero degli svincoli (ne sono rimasti solo 4 e peraltro non tutti con uscita bidirezionale) e si sono perse completamente le tracce delle cosiddette opere compensative di cui dovrebbero beneficiare i Comuni attraversati dal tracciato della nuova arteria. E non solo.

Il capo-gruppo della Minoranza e Portavoce del Gruppo di “Unione Civica” nei giorni scorsi ha inviato una richiesta formale e protocollata alla struttura territoriale dell’Anas Calabrese in cui sostiene che “è necessario, attraverso Varianti da realizzare in corso d’opera, mettere in sicurezza e allargare sia la carreggiata del ponte che sulla vecchia S.S. 106 bypassa il fiume Ferro, sia quella dell’innesto della S.S.481”. Tale messa in sicurezza, secondo Franco Cirò, risulta essere essenziale e strategica non solo per la sicurezza della circolazione ma, a ben pensarci, per il ruolo importante che esercita nella viabilità ordinaria la S.S. 481 del Ferro che è una strada Interregionale di collegamento tra la Nuova 106 e la Basilicata “e rappresenta quindi – secondo quanto scrive Cirò – una rapida bretella di collegamento tra la costa jonica calabrese e i paesi della cosiddetta Arbëria (Castroregio, Farneta di Castroregio, San Paolo Albanese, San Costantino Albanese), i Borghi del pre-Appennino (o pre-Pollino) calabrese e lucano (Oriolo, Nocara, Cersosimo) ed il Pollino lucano (Terranova di Pollino). La S.S. 481 – secondo l’ingegnere Cirò – si confermerebbe come un’autentica barriera contro l’isolamento e il calo di popolazione di tutti questi comuni oltre che rappresentare un’apertura utilizzabile dai flussi turistici provenienti dalla costa alto-jonica calabrese e dalla Puglia”.

La 481, che secondo il progetto originario doveva sfociare in Basilicata, secondo quanto ricorda Cirò, ha origine all’interno del Parco Nazionale del Pollino e precisamente dalla ex S.S. 92 dell’Appennino Meridionale, nei pressi della confluenza del Torrente Lappio col Fiume Sarmento, non lontano da Noepoli (PZ) e conduce dapprima a Cersosimo e, dopo essere entrato nel territorio calabrese, ad Oriolo. Da qui poi scende, attraversando i Comuni di Castroregio e Amendolara, fino ad innestarsi alla S.S. 106 Jonica. E per il futuro, nell’ottica di un trasporto in sicurezza, il consigliere di minoranza al Comune di Oriolo ha fatto ancora due segnalazioni di non secondaria e minore importanza che riguardano sempre la S.S. 481 in direzione Oriolo-Cersosimo, ossia: “la bitumazione della carreggiata e di alcuni lavori di messa in sicurezza su alcuni tratti (in particolar modo ai km 20-21) resisi pericolosi a causa del formarsi di dossi dovuti all’abbassamento del manto stradale in prossimità delle spalle dei ponti e interventi necessari e urgenti che riguardano il viadotto che costeggia l’area del rinvenuto Convento Francescano ai piedi del Centro Storico di Oriolo, che potrebbe compromettere, a causa delle infiltrazioni piovane dal parapetto stradale, il serio lavoro in corso per il recupero degli affreschi”.

Pino La Rocca

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest

1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Vincenzo bonamassa
Vincenzo bonamassa
9 mesi fa

Ma non era meglio se facevate squadra e andavate in ANAS a chiedere la prosecuzione della 481 e il collegamento diretto alla sinnica?