Redazione Paese24.it

A Roseto anche la bandiera Spighe Verdi. Il “triplete” di vessilli FEE

A Roseto anche la bandiera Spighe Verdi. Il “triplete” di vessilli FEE
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Print Friendly, PDF & Email

Roseto Capo Spulico conquista per il secondo anno consecutivo la Bandiera Spighe Verdi della Foundation of Environmental Education (FEE), l’ente certificatore ambientale internazionale che premia con questo riconoscimento i Comuni che maggiormente si sono contraddistinti per la tutela del patrimonio agricolo e ambientale. Il programma Spighe Verdi, sviluppato da FEE Italia in collaborazione con Confagricoltura, ha lo scopo di favorire lo sviluppo sostenibile e la tutela dell’ambiente nei Comuni rurali, attraverso un sistema di certificazione volontario, collaudato in 30 anni di esperienza internazionale con il programma “Bandiera Blu”. Questo importante eco-label, che certifica la qualità ambientale delle località rurali, premia quelle buone pratiche di sostenibilità che hanno effetto positivo sugli ecosistemi, ma anche sulle popolazioni, sul turismo e sulla commercializzazione dei prodotti agricoli. Il Comune di Roseto Capo Spulico, guidato dal sindaco Rosanna Mazzia, risulta uno dei pochissimi comuni italiani a potersi fregiare del “triplete” della Fee, con la Bandiera Blu, per la qualità del mare e dei servizi turistici; la Bandiera Spighe Verdi, per l’attenzione rivolta all’ambiente e all’agricoltura, e la Bandiera Eco-School, per le attività di sensibilizzazione ed educazione ambientale portate avanti con il mondo della scuola. Si confermano nell’Alto Jonio i Comuni Spighe Verdi di Montegiordano e Trebisacce, insieme a Belcastro, Santa Maria del Cedro, Sellia e la new entry Crosia.

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest

1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
GIUSEPPE PAGANO
GIUSEPPE PAGANO
4 mesi fa

Vorrei tanto sapere quali sarebbero i mezzi e i metodi adottati per appurare e verificare le condizioni ambientali e del patrimonio agricolo di tutti i paesi.Se qualcuno è a conoscenza ce lo faccia sapere. Perchè, pare che ci siano paesi in possesso di bacchette magiche e altri da terzo mondo.