Redazione Paese24.it

Scalea. La voce degli alunni per un paese a misura di… bicicletta

Scalea. La voce degli alunni per un paese a misura di… bicicletta
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Print Friendly, PDF & Email

di Federica Grisolia – Si è svolto nei giorni scorsi presso l’Istituto Comprensivo “Gregorio Caloprese” di Scalea, l’evento La città che vorrei… la voce dei ragazzi in tema di mobilità sostenibile. La manifestazione è parte del progetto Kids on the go, cycling for health and environment” (KIGO), co-finanziato dall’unione europea attraverso il programma Erasmus + Sport 2021 e vede l’Istituto Comprensivo di Scalea capofila di un Consorzio internazionale formato da quattro Organizzazioni europee oltre all’ Asd Squadra Terún Scalea. Lo scopo è quello di indirizzare i ragazzi tra gli 11 e i 13 anni verso stili di vita sani, attraverso l’utilizzo costante della bicicletta come mezzo di trasporto e svago, in contrasto ai fenomeni di sedentarietà giovanile e isolamento sociale.

I piccoli ciclisti del progetto KIGO, dopo aver sperimentato per qualche mese la mobilità sostenibile per le vie di Scalea, hanno messo in evidenza la loro esperienza e anche le criticità locali riscontrate. In un dialogo aperto con le istituzioni, hanno esposto le loro richieste e i loro suggerimenti a favore di una città più sostenibile. L’incontro, infatti, ha visto la partecipazione non solo dei genitori, di associazioni locali e delle forze dell’ordine, ma anche dei rappresentanti dell’Amministrazione comunale.

Il Gruppo di Maggioranza con il sindaco, Giacomo Perrotta, insieme ai due Gruppi di Minoranza, con Eugenio Orrico e Angelo Paravati, hanno accolto le proposte dei ragazzi dimostrando una compatta direzione verso il bene comune della città. Per fornire un maggiore servizio, a vantaggio di chi sceglie la bici come mezzo di trasporto, l’Amministrazione comunale ha preso un impegno formale per l’acquisto di diverse rastrelliere da installare nei punti nevralgici di Scalea.

«Le proposte, soprattutto se giungono dai ragazzi e sono serie, realizzabili e concrete – ha dichiarato il sindaco di Scalea Giacomo Perrotta – troveranno sempre pieno accoglimento da parte dell’Amministrazione comunale». Soddisfatto anche Saverio Ordine, dirigente scolastico dell’IC Caloprese. «Oggi i nostri ragazzi hanno manifestato le loro esigenze chiedendo interventi concreti, perché le finalità di questo progetto e in particolare il Bici Bus possa diventare una consuetudine per Scalea».

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments